Cori: QUANTI ANNI HA L’OLIVO MONUMENTALE CINCINNATO?

Restaurato l’olivo secolare della Cooperativa Agricola Cincinnato, uno dei tanti presenti sul territorio. All’interessante intervento di valorizzazione agronomica ed ambientale dell’olivo monumentale, diretta dai tecnici esperti Andrea De Benedetto e Carmine Parlapiano, hanno partecipato numerosi olivicoltori locali, molti dei quali posseggono sulle loro proprietà questi monumenti botanici che, benché privi di particolari capacità produttive, contribuiscono a caratterizzare ed identificare il paesaggio circostante.

Questi esemplari spesso vengono tenuti in condizioni di abbandono in quanto le operazioni colturali sono onerose a causa delle notevoli dimensioni; ciò ne comporta il progressivo deterioramento dovuto a processi di degradazione del legno nonché a fenomeni di rottura dei rami causati da eventi meteo sfavorevoli ed eccessivi carichi.

Durante la dimostrazione pratica sul campo sono stati illustrati i principi e le modalità delle tecniche olivicole per la salvaguardia e la valorizzazione di questo particolare e straordinario patrimonio olivicolo, generalmente associato anche a contesti di elevata valenza paesaggistica, e la contestuale tutela della biodiversità vegetale.

L’incontro rientra nel progetto predisposto dall’UNAPOL – Unione Nazionale Associazioni Produttori Olivicoli – nell’ambito del Reg. CE 867/08 e attuato dall’A.C.O. – Associazione Cooperativa Olivicola – per favorire l’aggiornamento degli operatori del settore sulla gestione degli olivi ultracentenari, con particolare attenzione alla corretta potatura finalizzata non tanto alla produzione quanto al mantenimento dell’esemplare.

Si è proceduto poi all’accertamento dell’identità varietale, attraverso l’impiego di marcatori SSR (Simple Sequence Repeat), e di stima dell’età dell’albero sottoposto a manutenzione, mediante la misurazione di alcuni parametri della pianta, la raccolta di campioni di legno e l’analisi con il Carbonio – 14. I dati verranno analizzati in laboratorio, con la collaborazione del CNR – Istituto di Genetica Vegetale di Perugia. I risultati permetteranno di conoscere meglio l’esemplare, aspetto fondamentale in un percorso di mantenimento e valorizzazione di tutto territorio.

 

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo