Cori – SCUOLE DI BANDIERA A CONFRONTO

I.T.E. Tallini Castelforte

CoriUscita prestigiosa per gli Sbandieratori Leone Rampante di Cori (nelle foto di Daniela Silvi) che domenica 28 settembre saranno in Umbria per partecipare ad una delle giornate dei festeggiamenti per il 40° anniversario degli Sbandieratori di San Gemini. Una ricorrenza che il gruppo celebrerà con una serie di appuntamenti (27-28/09 e 02-11-12/10) tra mostre, premiazioni, spettacoli ed esibizioni, in compagnia di importanti rappresentanze del mondo della bandiera.

Domenica pomeriggio gli Alfieri coresi animeranno le strade principali e il centro storico sangeminese con le loro colorate ed acrobatiche coreografie, al ritmo scandito dalla Fanfarra rinascimentale di trombettieri e tamburini. Oltre a loro saranno presenti i Bandierai degli Uffizi di Firenze, ambasciatori ufficiali del folklore fiorentino. In serata toccherà ai giovani allievi del vivaio degli Sbandieratori di San Gemini.

Un gioioso ritrovo tra amici in occasione del raggiungimento di un traguardo importante per gli sbandieratori locali, ma anche un momento di confronto tra due diverse scuole di sbandieramento. Quella corese infatti, unica in tutta Italia, utilizza ancora le bandiere con asta in legno, più pesanti e meno domabili di quelle in carbonio. Nonostante le maggiori difficoltà di controllo, le insegne della tradizione corese offrono una serie di figure ben più spettacolari ed originali.

L’appuntamento del fine settimana acquista ancor più valore perché inserito nel ricco programma di iniziative della 41^ Giostra dell’Arme di San Gemini, che inizierà il 27 settembre per concludersi il 12 ottobre con l’antichissimo torneo cavalleresco in onore del Santo Patrono, tra le più importanti rievocazioni storiche medievali italiane. Un’avvincente gara equestre tra i due rioni della città per l’aggiudicazione del Palio, preceduta dal corteo storico.

I commenti sono bloccati.