Cori: SÌ ALLA VENDITA, NO AL CONSUMO IN PUBBLICO DI ALCOLICI

Revocato il divieto di vendita di alcolici dalle ore 18 all’orario di chiusura, resta in vigore il divieto di consumarli, durante tutto l’arco della giornata, negli spazi pubblici compresi tra Piazza Romana, Piazza della Croce, Piazza Ninfina, Via Accrocca, Via Pelasga, Piazza Mattei e lo slargo antistante alla Chiesa di Santa Maria della Pietà.

È stata modificata stamattina l’ordinanza sindacale per la tutela della sicurezza pubblica ed il contrasto al degrado urbano, emessa la scorsa settimana dall’Amministrazione comunale di Cori. Le attività commerciali che operano all’interno del suddetto perimetro, abilitate alla somministrazione di alimenti e bevande, potranno vendere alcolici ai maggiorenni. Agli acquirenti però è assolutamente proibito consumarli fuori dai quei locali, nelle strade e nelle piazze all’interno dell’area circoscritta dal provvedimento.

La rettifica segue al recepimento da parte del Sindaco Tommaso Conti delle indicazioni pervenute in questi giorni dai titolari degli esercizi interessati dall’ordinanza e dai primi monitoraggi che sembrano confermare un progressivo ritorno alla normalità, condividendo al contempo le considerazioni del Consigliere di opposizione Antonio Betti, già oggetto di valutazione da parte della Giunta.

Nella stessa parte di Cori valle, dalle ore 14.00 alle ore 17.00 e dalle ore 23.00 alle ore 06.00 del mattino successivo, continua ad essere proibito bivaccare ed intrattenersi per gridare, schiamazzare, ascoltare musica ad alto volume e disturbare la quiete ed il riposo della cittadinanza. Non si potrà neppure giocare con il pallone, né a qualsiasi altro gioco possa precludere ai cittadini la libera fruizione dei luoghi pubblici di quella zona.

L’ordinanza, emessa in seguito ai ripetuti disagi provocati ai residenti da un gruppetto di stranieri dediti al consumo di alcol per gran parte della giornata a piazza Romana e dintorni, rimarrà in vigore fino al 31 ottobre 2013. Verrà revocata solo nel caso in cui, dai successivi controlli delle Forze dell’Ordine, emergerà un effettivo e definitivo miglioramento della situazione. Al contempo continuerà il servizio di sorveglianza della Polizia Locale fino a tarda notte e nuove verifiche sugli immobili dati in affitto.