Delle Chiaie da Anzio risponde a Liberazione: “chi ha scritto l’articolo non ha letto il mio libro”.

1011275_299134576905904_1764651021_nUna sala consiliare gremita ha accolto il fondatore di “Avanguardia Nazionale” Stefano Delle Chiaie, che ospite della rassegna editoriale “Libro e Moschetto. Armiamoci di Cultura” ha presentato il suo libro “L’aquila e il Condor”. Ad inaugurare la rassegna di Anzio il Presidente dell’Associazione Sleipnir, Rodolfo Turano, che leggendo un passo del libro “Elogio della cazzimma” ha voluto ricordare come la rassegna sia stata ideata e organizzata in onore dell’amico, giornalista e scrittore Daniele Lembo; in sala, tra il pubblico, la moglie Anna e la figlia Marta. Prima di iniziare però il fondatore di “Avanguardia Nazionale” ha voluto brevemente replicare al giornale Liberazione: “Chi ha scritto l’articolo – ha detto Delle Chiaie – non ha letto il mio libro. Avrebbe dovuto leggerlo e venire qua e fare le sue domande. Ovunque vado – continua Delle Chiaie – sono attaccato da certa stampa, ma nessuno ha mai avuto il coraggio di affrontarmi e smentirmi. Non ricordo neanche più – termina Delle Chiaie – quanti processi ho dovuto affrontare, rispondendo alle sterili accuse di 3-4 magistrati, ma sono sempre stato assolto”. Delle Chiaie ha poi risposto alle domande dei moderatori, il giornalista di “Rinascita” e “Notte Criminale” Giuseppe Parente e del giornalista, scrittore ed autore di “Fascinazione” Ugo Maria Tassinari e ha così raccontato la sua versione della Battaglia di Valle Giulia, della “rivolta del pallone” di Caserta, di Reggio Calabria e del golpe Borghese, rispondendo poi a tutte le domande del pubblico. Il video integrale di questo primo appuntamento della rassegna editoriale sarà presto disponibile sul canale YouTube dell’Associazione Sleipnir, che sarà condiviso sull’omonima pagina Facebook e sul blog associazionesleipnir.blogspot.com

1012555_299134546905907_344382214_n

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo