Differenziata e abbandono di rifiuti: a Fondi tornano in azione le guardie ambientali

Il gruppo di vigilanza da oggi ha a disposizione anche una vettura per raggiungere il litorale e le periferie

Con un decreto dello scorso 29 gennaio il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto ha ufficialmente rimesso in moto gli ispettori ambientali la cui figura è stata istituita e regolamentata nella precedente amministrazione.

Le dieci sentinelle saranno coordinate e supportate dal locale comando di Polizia Municipale che ha  messo a disposizione del nucleo di vigilanza una vettura.

Oltre a smartphone, guanti da lavoro e biciclette, dunque, i volontari avranno anche un mezzo così da poter raggiungere le periferie, il litorale e le zone in cui il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti è più consistente.

Non mancheranno, quindi, controlli per il corretto conferimento degli scarti domestici ma, ora che i cittadini sono diventati particolarmente bravi a differenziare, le sentinelle saranno impiegate soprattutto nella lotta contro inciviltà e inquinamento.