Eccellenza: Cade il Minturno in casa, Vis Artena passa 2-3

MINTURNO – Dopo sei risultati utili consecutivi arriva la prima sconfitta in casa (seconda stagionale) per il Minturno che si arrende dopo pi di 90′ di battaglia alla Vis Artena. Una partita quasi perfetta quella della squadra romana che domina per lunghi tratti nel primo tempo assestando un uno-due micidiale al quarto d’ora dal quale il Minturno ha dovuto scuotersi per cercare di rimettere la partita in carreggiata. Sicuramente più frizzante il primo tempo, pieno di occasioni importanti, comandato dalla squadra di Mirko Granieri che dopo aver sfiorato il gol in due occasioni, come Scacchetti prima, con Kaku su calcio d’angolo dopo, trova al 15′ il gol che sblocca la prtita, un diagonale al volo di Prati che con il destro, da sinistra, spiazza tutti e infila il pallone sul palo lontano, errore del Minturno che concede in modo ingenuo il fallo laterale sugli sviluppi del quale arriva il primo gol dell’Artena che ci mette solo 60 secondi per raddoppiare dopo un bello scambio con un compagno nello stretto Scacchetti dal limite dell’area lascia partire un destro che si infila alle spalle di Daniele Cenerelli. Dopo il gol del capocannoniere dello scorso campionato di Eccellenza (con la maglia dell’Albalonga) il Minturno ci mette un altro quarto d’ora per riprendersi, quando al 36′ Cenerelli spara alto di un niente un pallonetto con cui tentava di sorprendere il giovanissimo Adinolfi. Solo 4′ più tardi  Lucignano riceve un filtrante di Castiglione, si porta sul fondo e viene messo giù da una scivolata di Kanku: ammonizione per il giocatore dell’Artena e calcio di rigore per il Minturno, Martino contro Adinolfi e il destro del numero 10 viene spinto fuori dallo specchio dal portiere classe ’96. La mazzata definitiva, si direbbe, che manda le squadre al riposo sullo 0-2. E invece nella ripresa il Minturno scende con un altro spirito, iniziando a spingere e a premere contro la difesa avversaria cercando di rimettersi in carreggiata, Pernice cambia modulo passando dal 4-2-3-1 ad un 3-5-2 spiccatamente offensivo e al 60′ Sica colpisce di testa il pallone su calcio d’angolo, il pallone si alza disegnando una parabola che si insacca sul palo lontano: è il gol dell’1 a 2. A questo punto ci crede la squadra di Pernice che si sbilancia e subisce a 6′ dalla fine il gol confezionato da due nuovi ingressi in campo: Monaco di Monaco entra in area con il pallone, appoggia a Castellano alla sua destra che mette il tap-in. Partita finita? Nemmeno per idea, c’è tempo ancora per il gol di Antonio “Ostia” Conte che al 94′ inoltrato da distanza ravvicinata segna battendo il portiere in uscita dopo una piccola mischia. La partita finisce ed il 2-3 finale è meritato senza dubbio per la Vis Artena, un po meno per il Minturno che non ha mai mollato terreno, peccando di ingenuità in alcune circostanze e che le costa la striscia positiva e l’imbattibilità sul campo di casa, all’orizzonte, la trasferta di Anzio sembra già fondamentale. Seconda vittoria consecutiva invece per l’Artena che resta a contatto con la testa della classifica, soli due punti la staccano dal Ciampino capolista in vista del rientro a casa contro il Colleferro.

 

Città di Minturnomarina 2 – 3 Vis Artena
MINTURNO:
1.Cenerelli D, 2.Conte M, 3.Lucignano, 4.Castiglione, 5.Sica, 6.Fusciello, 7.Conte A, 8.Tomassi (dal 76′, 17.Venerelli), 9.Pernice I (dal 28′, 18.Cenerelli S), 10.Martino, 11.Mallozzi.
A disposizione: 12.Di Iorio, 13.Signore, 14.Gatti, 15.Aquilone, 16.Montana. All: Gennaro Pernice.
VIS ARTENA: 1.Adinolfi, 2.Pizzuti, 3.Silvestri, 4.Romaggioli, 5.Prati, 6.Pralini, 7.Kanku (dal 56′, 15.Botti), 8.Visone, 9.Salvagni (dal 65′, 18.Monaco di Monaco), 10.Scacchetti (dal 73′, 14.Castellano), 11.Screti.
A disposizione: 12.Saccucci, 13.Decinti, 16.Romagnoli, 17.Longo. All: Mirko Granieri.

Reti: 15′.Prati (VA); 16′.Scacchetti (VA); 60′.Sica (M); 84.Castellano (VA); Conte A (M).
Ammonizioni: Prati, Screti, Kanku, Visone (VA); Conte M, Castilione (M).

I commenti sono bloccati.