Eccellenza: controsorpasso Minturno, sfida fino all’ultimo respiro con il Gaeta in vista dei playout

Si è giocato il turno infrasettimanale nel girone B del campionato d’Eccellenza ed i risultati immediatamente capovolgono i verdetti della giornata precedente per quanto riguarda la sfida play-out tra il Città di Minturnomarina ed il Gaeta.

La formazione di Pernice aveva nel week-end subito una pesante sconfitta nella trasferta di Roccasecca (5-0) e si era vista superata in classifica da Melchionna e i suoi grazie al punto conquistato (3-3) sul campo di Pomezia che aveva portato il Gaeta a +1 sul Minturno, rispettivamente a quota 25 e 24 punti, nella caccia al 14° posto che consentirà di giocare l’unica gara dei playout tra le mura amiche.

Il turno infrasettimanale della 32° giornata ha rimescolato nuovamente le carte: i biancorossi erano impegnati da uno scontro sicuramente più complesso dei rivali, in casa contro la capolista Ciampino, a caccia dell’ultimo punto necessario per festeggiare in anticipo di tre giornate la promozione in Serie D. La squadra romana passa subito in vantaggio al 10′ con il gol di Martinelli che stacca e insacca in rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Gaeta reagisce prontamente, pareggia al 28′ con Pepe su calcio di rigore e rischia di passare in vantaggio prima dell’intervallo con Ottobre. Ma il risultato resta lo stesso fino al triplice fischio, il Ciampino festeggia la promozione anticipata (ed il doppio salto in due anni, dalla Promozione alla Serie D) ed il Gaeta si rammarica visto che nonostante il pareggio contro i neo-campioni (punto che in altre situazioni, sarebbe stato considerato d’oro), si vede superato in classifica dalla diretta concorrente per il piazzamento “d’onore” in zona playout.

Infatti, dopo cinque sconfitte consecutive ed all’interno di una situazione societaria sempre più precaria, arriva la scossa del Minturno che in questa giornata aveva probabilmente l’unica, vera occasione per riprendersi il 14° posto, superare il Gaeta e darsi un’iniezione di fiducia fondamentale per mantere la piazza e sperare nel fattore campo in vista dello spareggio salvezza. Pernice e i suoi ragazzi sono andati alla volta di Lariano, affrontando una squadra che, ultima in classifica, si vede già matematicamente retrocessa e, sentendo odore di impresa, passano in vantaggio dopo 10′ con Sica. Il gol del capitano scuote tutto l’ambiente ma il primo tempo si chiude in parità, 2-2 con il Lariano che recupera per due volte lo svantaggio, con Proietti e con il rigore di Ferretti proprio all’ultimo minuto, dopo il nuovo vantaggio di Pernice. Nel secondo tempo, nonostante alla fine della gara il conto dei tiri sia nettamente a favore della squadra di casa, gli ospiti trovano i due gol che chiudono i conti con Neri e con Antonio Conte che al 71′ mette il lucchetto alla partita.

Dopo soli tre giorni il Minturno quindi ritrova il 14° posto in questa gara a due con il Gaeta che, dopo due pareggi consecutivi, si trova nuovamente a -1 e con un finale di stagione che vede i due calendari al confronto abbastanza simili. Per Pernice le ultime due partite saranno in casa con il Colleferro ed in trasferta contro un Nettuno che potrebbe voler cercare almeno la soddisfazione di non chiudere il campionato all’ultimo posto. Melchionna invece dovrà affrontare prima la trasferta di Monte San Giovanni Campano, ormai già salvo, per poi chiudere il campionato in casa contro il Roccasecca. Sei punti ancora in palio, una sola lunghezza a separare il Minturno dal Gaeta, in palio c’è la possibilità di giocare in casa l’unico scontro salvezza del Girone B per restare ancora un anno in Eccellenza. Una gara a due da vivere fino all’ultimo respiro.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.