Elsa Osorio e le sue verità ospite di Torre Truglia

EDU250720160004

CULTURA: Un gigante in mezzo al mare, ma anche un prezioso scrigno, questa è Torre Truglia il simbolo di Sperlonga, un baluardo della cultura, cultura a 360 gradi, ed è proprio questo baluardo, che Elso Osorio ha scelto per la presentazione del suo ultimo libro, “All’improvviso la verità”, scritto a quattro mani con la giornalista Cristina Guarnieri, che nel libro dialoga con la scrittrice argentina.

Torre Truglia sembra quasi una scelta non casuale per la presentazione del libro della Osorio, come la Torre è stato punto di avvistamento per la difesa del piccolo borgo marinaro, così il libro della Osorio, diventa faro che illumina uno dei periodi più bui della storia del paese sudamericano, quello del golpe militare del 1976.

EDU250720160028Il racconto tratta i temi più cari alla scrittrice, la scrittura e la vita, la finzione e la storia, i desaparecidos e la giustizia universale, salvando dall’oblio figure che la storia ha provato a cancellare, testimoniando le differenze e invitando il lettore a vivere la propria vita guardando al futuro, senza dimenticare il passato.

EDU250720160015La sua voce, che ha attraversato il colorato novecento del paese sudamericano, incanta il pubblico di Torre Truglia, accorso per conoscere la storia vera di un paese tanto vicino, ma anche così lontano, che anche Papa Francesco definì, “una terra che sta alla fine del mondo”.

Elsa Osorio racconta la storia vista con gli occhi di chi ha realmente vissuto quei difficili momenti, fra paure e speranze di un futuro migliore, in un paese che solo dopo molti anni ha cercato di riemergere dagli abissi in cui era sprofondato, ricercando la verità.

Verità forte come “Luce” quella Lux protagonista del libro che l’ha resa celebre nel mondo, una luce in fondo al tunnel, una via di uscita da un vicolo cieco.

di Enrico Duratorre

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo