Fare Verde, In provincia di Frosinone studi odontoiatrici sempre più sostenibili

Pubblicità

Fare Verde provincia di Frosinone si sta interessando alla sostenibilità degli studi e delle cliniche odontoiatriche della nostra provincia che hanno accettato di fare un   report sulla sostenibilità. Obiettivo finale è quello di realizzare un codice di condotta per la sostenibilità. Il  Dott. Andrei Stefanescu , titolare di diversi studi odontoiatrici in provincia di Frosinone  ha aderito all’iniziativa di Fare Verde con grande entusiasmo.

Con la  digitalizzazione, gli studi odontoiatrici  Stefanescu sono diventati  più sostenibili. Grazie alle radiografie digitali non si usano più   determinati prodotti chimici per lo sviluppo delle lastre radiografiche, le impronte digitali rendono sempre meno impiegato  l’uso  di materiali da impronta e grazie alla gestione digitale dello studio dentistico e alla comunicazione digitale con i pazienti  c’è il grande  risparmio di carta.

L’odontoiatra Stefanescu, rispettoso dell’ambiente,  inoltre ha deciso di limitare al massimo i prodotti usa e getta, anche se ovviamente non sempre è possibile, per esempio nel caso dei guanti, delle cannule di aspirazione o dei tubi. Naturalmente occorre agire a tutti i livelli, mettendo sempre al primo posto la salvaguardia degli standard di qualità e la sicurezza. Su suggerimento dell’Associazione Fare Verde  la sostenibilità degli studi odontoiatrici Stefanescu   aumenterà  perché   prestissimo i materiali in   PVC verranno sostituiti con  prodotti in polietilene, che  sono molto più facili da riciclare.

 Fare Verde ha apprezzato la gestione intelligente dei materiali, grazie alla quale vengono  raggruppate le ordinazioni per evitare più consegne in un  giorno. In questo modo si  sta già risparmiando materiale da imballaggio , il consumo di combustibile fossile e la produzione di CO2 legati  al numero di consegne.

Altri accorgimenti che concorrono alla sostenibilità sono collegati semplicemente al risparmio energetico con l’abolizione degli inutili “mangia corrente” ed infatti sono   già in uso  presso gli studi Stefanescu i  timer agli apparecchi che   riducono così il consumo di energia solo al tempo in cui gli apparecchi vengono effettivamente utilizzati.

Il conferimento dei rifiuti  viene realizzato nelle sale d’attesa   dove il PET, il vetro e la carta vengono raccolti separatamente mentre i rifiuti sanitari seguono un iter particolare disciplinato dalla normativa vigente. Il consumo dell’acqua potabile non incide negativamente.

Non ci sono barriere architettoniche per le persone diversamente abili.

Gli impianti di riscaldamento e raffrescamento presenti  hanno  valori di efficienza molto elevata.  Nel nuovo  studio odontoiatrico di Veroli  la  progettazione è orientata a   mantenere basse sin dall’inizio le emissioni di CO2. I tecnici , infatti,   stanno valutando le migliori soluzioni a basso consumo e a basse emissioni  per il riscaldamento e  il raffrescamento dei locali. 

Fare Verde, invece,  sta tracciando     le linee guida  per un codice di condotta che potrebbe    assicurare    una salute orale equa, inclusiva, di alta qualità e ad ampia accessibilità  con le indicazioni necessarie per le  pratiche sostenibili nell’ambito degli acquisti e delle forniture.  Codice di condotta  che si rivolgerà agli operatori sanitari , ai pazienti e soprattutto ai  distributori, perché è a livello dei fornitori che si potrebbero ridurre in misura significativa le emissioni di CO2, la plastica e gli imballaggi. L’obiettivo da raggiungere è   rendere ogni studio odontoiatrico compatibile con le esigenze di salvaguardia delle risorse ambientali.

Fare Verde Provincia di Frosinone