“Fare Verde Provincia di Frosinone”. La provincia di Frosinone trasformata in Distretto della “mondezza”

Fare Verde Provincia di Frosinone si rende conto di essere fastidiosa e di dare fastidio soprattutto a chi ha trasformato la provincia di Frosinone nel DISTRETTO DELLA MONDEZZA. Iniziarono dapprima i Comuni a sotterrare rifiuti nei boschi e in riva ai fiumi nascondendosi dietro l’emergenza rifiuti degli anni ’90 e ancor oggi ne stiamo pagando le conseguenze. Poi arrivarono le associazioni criminali che seppellirono ogni tipo di schifezza e ad oggi le punizioni sono state blande mentre i rifiuti interrati ci sono rimasti come ricordo storico di un tempo in cui la malavita spadroneggiava con grandi connivenze. Ora è il tempo della mondezza politica accompagnata dal silenzio assordante della società civile  che  tanto civile non è…

Ebbene la popolazione della provincia di Frosinone come è scritto sul Catasto Rifiuti Nazionale del Governo Italiano è abitata d  485241 persone che hanno  prodotto esattamente 178484,543 t di rifiuti nell’anno 2019 (ultimo dato utile sul Catasto Nazionale dei rifiuti) e di questi rifiuti gli   indifferenziati che dovrebbero finire in discarica o all’inceneritore sono  80.703,991 t.

Ebbene con grande meraviglia si legge sempre dal Catasto Nazionale dei rifiuti del Governo Italiano che in provincia di Frosinone vengono inceneriti  da ACEA 340.524 t di rifiuti presso l’inceneritore di San Vittore del Lazio  e altre 156821 t. vengono conferite  in discarica. Con un semplice calcolo elementare si ottiene il totale di 497345 t. di rifiuti che vengono mandati in discarica Mad di Roccasecca e all’inceneritore ACEA Ambiente  di San Vittore del Lazio.

A questo punto risulta CHIARO che il nostro territorio è diventato il Distretto della Mondezza perché a questi rifiuti ,che sono già troppi, vanno aggiunte altre 50.000 t. di rifiuti “alieni alla nostra provincia” che vengono trattati dalla SAF  TMB di Colfelice  gestito dai sindaci della nostra provincia.

Dopo tanta mondezza è inopportuna la quarta linea di incenerimento che dovrebbe bruciare  altri rifiuti. A dire il vero anche  le altre tre linee di incenerimento rifiuti  già attive a San Vittore del Lazio sono solo il frutto di fantapolitica  della mondezza  in quanto producono più danni che benefici alla popolazione  della provincia di Frosinone e senza incentivi per la produzione di energia elettrica  non potrebbero funzionare.

Fare Verde a questo punto della  storia sulla “politica  della mondezza” non si nasconde e dichiara apertamente che sono troppi i rifiuti trattati nella provincia di Frosinone a discapito  della popolazione che  volente o nolente subisce   ogni tipo di inquinamento possibile e immaginabile. 

Le generazioni passate non hanno lavorato per trasformare la nostra provincia nel DISTRETTO DELLA MONDEZZA.

Fare Verde Provincia di Frosinone

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo