Fondi: “La tutela della costa pontina e il suo sviluppo”: il 14 luglio al Settebello Village

Pubblicità

Pubblicità

Cosa causa l’erosione delle coste? Come reagire e arginare il fenomeno? E come disegnare lo sviluppo turistico della costa pontina? Questi alcuni dei temi che verranno affrontati nell’ambito della tavola rotonda “La tutela della costa pontina e il suo sviluppo”, organizzata dall’agenzia di comunicazione Omicron, con il patrocinio del Comune di Fondi e della Provincia di Latina.

L’incontro si terrà presso il “Settebello Village”giovedì 14 luglio alle 17:30, ed è rivolto a tutti gli operatori del settore turistico. Conservazione della duna, erosione costiera e valorizzazione del territorio i temi che saranno affrontati.

“Per erosione costiera – spiegano gli organizzatori – si intende il risultato di un processo, o di una serie di processi naturali o indotti, che modificano la morfologia dei litorali determinando una perdita di superficie del territorio emerso e sommerso, e quindi anche di volume di sedimento, in un dato intervallo di tempo rispetto al livello medio del mare. Partendo da questa definizione, i relatori affronteranno il tema da diversi punti di vista. Da una parte, quindi, l’aspetto naturalistico, dall’altra quello relativo al marketing territoriale, fortemente dipendente dallo stato del litorale”.

Modererà l’incontro, il giornalista e scrittore Gian Luca Campagna. L’ingresso è libero. Ad aprire la tavola rotonda saranno i saluti di Michelangelo Sepede, direttore Settebello Village, Beniamino Maschietto, sindaco dì Fondi e Gerardo Stefanelli, presidente Provincia di Latina. Poi l’incontro entrerà nel vivo con una fittissima scaletta:

  • Salvatore De Meo, eurodeputato, membro della Commissione agricoltura e sviluppo rurale – “Erosione costiera: programmi e obiettivi dell’Unione europea”;
  • Salvatore La Penna, deputato Regione Lazio, membro della Commissione tutela del territorio ed erosione costiera – “Stato di erosione e dei possibili interventi per la tutela della costa”;
  • Sergio Cappucci, ricercatore ENEA – “Rischio costiero: esempi di impatti, mitigazione e adattamento”;
  • Massimo Amodio, geologo – “I problemi della costa pontina in una visione di Gestione Integrata”;
  • Marco Sperapani, segretario generale FAITA Federcamping – “Il turismo outdoor, risorsa e opportunità turistica ricettiva naturale’”;
  • Tommaso Agnoni, architetto – “Il ruolo delle strutture turistiche all’aria aperta nella tutela e valorizzazione della costa”;
  • Emiliano Cerro, assessore all’industria, artigianato, commercio e agricoltura Comune di Cisterna di Latina – ‘La rete tra Comuni per valorizzare il territorio: dalla costa all’entroterra attraverso il cicloturismo’;
  • Angelo Tripodi, deputato Regione Lazio, membro della Commissione tutela del territorio ed erosione costiera – “La difesa della costa pontina per un suo sviluppo turistico ambientale”;
  • Vincenzo Carnevale, vicesindaco e assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Fondi – “Attrazione e marketing territoriale tramite il DMO’;
  • Claudio Spagnardi, assessore al Patrimonio, Urbanistica e Demanio del Comune di Fondi – “Dalla programmazione alla gestione, esempi di azioni sinergiche”;
  • Gian Luca Campagna, giornalista e scrittore – “La narrativa applicata ai territori. L’esempio di Raccontidamare”.