Fondi: Torna il caffè letterario ”Indovina chi …?”: il “Gobetti-De Libero” incontra la scrittrice Chiara Gamberale

Venerdì Primo aprile alle 10:30, presso l’Auditorium comunale “Sergio Preti”, torna il caffè letterario “Indovina chi …?”. Il progetto, promosso dell’IIS “Gobetti – De Libero”, con il patrocinio del Comune di Fondi, vedrà ospite graditissima la scrittrice Chiara Gamberale che presenterà il suo ultimo romanzo “Il grembo paterno”. L’autrice consegna ai lettori la storia di uno dei rapporti più intimi e delicati fra due esseri umani: quello tra un padre e una figlia. Con le sue pagine potenti, commosse e ispirate, Chiara Gamberale mette a nudo l’animo umano, bisognoso d’amore e di relazioni capaci di dare un senso all’esistenza e, al tempo stesso, induce il lettore a riflettere su quanto l’ambiente e la famiglia incidano nell’evoluzione di ogni essere umano.

Chiara Gamberale 

Nata a Roma nel 1977, Chiara Gamberale ha pubblicato per Feltrinelli diversi romanzi, tra cui “Per dieci minuti”, “L’isola dell’abbandono” e “La zona cieca”, romanzo vincitore del Premio Campiello Giuria dei letterati nel 2008; è autrice e conduttrice di programmi televisivi e radiofonici, collabora con periodici e quotidiani tra cui “La Stampa”, “7-Corriere della Sera” e “Donna Moderna” ed è ideatrice del Festival Procida Racconta. 

Il progetto “Indovina chi…?

Il progetto “Indovina chi…?” riparte dopo due anni di “pausa pandemica” grazie la lavoro della dirigente nonché professoressa Rosalba Rosaria Bianchi, delle docenti referenti del progetto, le professoresse Giorgia Venditti e Monia Biasillo, degli alunni e di tutto il personale dell’IIS “Gobetti- De Libero”. 

«Negli anni – spiegano gli organizzatori – molti ospiti illustri hanno onorato l’istituto della loro presenza, nomi che restano nel cuore e nella memoria non solo della comunità scolastica, ma dell’intero territorio. Autori e grandi artisti come Roberto Vecchioni, Giancarlo De Cataldo, Barbara Alberti, Francesco Sole, Roberto Emanuelli, Eva Crosetta, Francesco Tiboni, Giovanni Del Giaccio, Valerio Nardoni, Adriano Madonna e Antonio Pennacchi hanno contribuito a realizzare le finalità educative  del progetto, rafforzando l’identità della nostra Istituzione scolastica e rendendola protagonista di un dialogo culturale aperto alla comunità,  rispettoso delle libertà individuali, ispirato alla partecipazione attiva e alla condivisione di opportunità di ampio respiro». 

Il moderatore

Modera l’incontro Antonio Di Trento, laureato in Lettere e Filosofia con una tesi in Storia e Critica del Cinema. Dopo essere stato responsabile dell’ufficio stampa della casa editrice “26 Lettere” e conduttore radiofonico per Radio Immagine, oggi si occupa di comunicazione politica. Nel suo blog “Evasioni Innocenti”, Di Trento racconta di amore e altre follie simili. Un tema, quest’ultimo che incontra appieno gli inevitabili interrogativi scaturiti dalla lettura del romanzo: dov’è che impariamo ad amare? Com’è che ci s’ammala dentro? Come si guarisce? Ci sono persone che, quando le incontriamo, “ci bussano al sangue”?

Il moderatore, con la sua grande capacità comunicativa, prenderà per mano gli studenti e gli ospiti e li guiderà nell’approfondimento di una lettura sull’esistenza umana e sui grandi interrogativi della vita. 

Nel rispetto della più recente normativa anti-Covid, per la partecipazione all’evento è gradita la prenotazione e sarà necessario esibire il Green Pass; in alternativa si potrà seguire l’incontro in diretta Facebook sulla Pagina Ufficiale dell’IIS “Gobetti De Libero”.