Formia a Lenola per mettere il turbo

Pubblicità

logo-formia-calcio_0_0Le partite si sa, sono tutte importanti, ma alcune di esse sono definibili senza mezzi termini come fondamentali e capaci di far girare una stagione in un senso o nell’altro.

Il Formia, in questo girone di andata, di sfide chiave ne ha vissute parecchie e le ha superate quasi tutte. La missione era trovare quanto prima la vetta del campionato, ed ecco che alla 15° giornata la vittoria sul Sermoneta ha permesso l’aggancio al Sezze che riposava.

Ora però l’asticella si alza, perchè arriva la parte difficile ovvero mantenere e consolidare, possibilmente in solitaria il prima possibile, una testa della classifica finora meritata dai ragazzi di Rosolino che però sono ospiti di un Lenola indietro appena di 2 punti dal duo di capofila.

Un pareggio in più per il Lenola, che invece è stato una vittoria per il Formia. Questa finora la differenza di rendimento nelle 14 gare sin qui disputate da entrambe le compagini, di fronte una contro l’altra alla penultima di andata.

Il 3° attacco del girone ospita il 1°, la 3° difesa ospita la 2°. Questi in breve i numeri che consentono una poco agevole lettura di quel che sarà la sfida. Il Sezze va a Suio nel posticipo: campo difficile, ed occasione virtualmente importante per chi uscirà vincente dallo scontro diretto sul campo che, in qualità di neutro, vide il Formia messo ko dalla sorpresa Arpino nella prima uscita “casalinga” di Volpe e soci.

Lenola in casa pressochè perfetto: 4 vittorie (Sezze, Pontinia, Alatri e Boville), 1 pari (all’esordio col Tecchiena) e 1 ko (0-3 pesantissimo col Sermoneta). Il Formia sta provando a replicare in trasferta, finora con qualche affanno, il modello casalingo che lo ha visto rullare praticamente tutti a Maranola. Lontano dal nuovo stadio i biancazzurri hanno collezionato 4 vittorie (Boville, Ausonia, Hermada e Real Cassino), 1 pareggio (0-0 a Suio, unico pari stagionale) e 2 sconfitte (Aurora Vodice e Agora). L’ultima trasferta del girone di andata può (e nelle intenzioni deve) essere quella del decollo definitivo.

Arbitrerà il signor Daniele Pozzi (Roma 1), coadiuvato dagli assistenti Alessandro De Lorenzo (Latina) e Paolo Minà (Latina).

Pubblicità

I commenti sono bloccati.