FORMIA – Archeologia e piatti tipici per i pellegrini della via Francigena

Organizzare percorsi di accoglienza perché Formia diventi tappa fissa dei pellegrinaggi sulle rotte della via Francigena. Con questo auspicio l’assessorato al Turismo del Comune di Formia ha accolto nei giorni scorsi una delegazione di pellegrini, in gran parte stranieri, provenienti da diversi Paesi del mondo (Stati Uniti, Inghilterra, Norvegia, Olanda, Belgio, Francia).

Il gruppo, partito da Benevento, è stato accompagnato dall’associazione “Gruppo dei Dodici” in collaborazione con la sezione sud pontino dell’associazione Arma Aeronautica del colonnello Tommaso Raffaele Conte. L’amministrazione, rappresentata dall’Assessora al Turismo Eleonora Zangrillo, ha condotto i pellegrini in visita guidata al Cisternone di Castellone e all’area archeologica di Sant’Erasmo. Le donne di Castellone hanno preparato ai pellegrini le “Virtù”, piatto tipico della tradizione contadina formiana. Gli ospiti hanno mostrato di apprezzare molto le bellezze di Formia e l’ospitalità loro riservata.

Le associazioni che seguono il pellegrinaggio curandone itinerari, logistica e accoglienza alberghiera hanno scritto all’amministrazione per ringraziarla dell’assistenza ricevuta, sottolineando quanto importante sia il contributo degli enti locali nella valorizzazione di questi percorsi, risorsa culturale ed economica per tutte le comunità percorse dalla via Francigena.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo