FORMIA – Aumenti Tares, Confcommercio sposa la linea Bartolomeo. Pronto un tavolo tecnico provinciale

 Il Sindaco Sandro Bartolomeo lo aveva detto nell’ultima riunione avuta in Comune con i commercianti: “La Tares non piace a nessuno, l’ha imposta il governo e, se vogliamo realmente combatterla, dobbiamo fare fronte comune: sindaci, cittadini, sigle di categoria”.

Nel tavolo tra Ascom locali e Confcommercio provinciale, tenutosi martedì a Terracina, la linea è stata condivisa. Nel corso della mattinata il presidente Zottola ha informato il capo di gabinetto del Sindaco Giovanni Acampora della decisione di convocare un tavolo tecnico che riunisca Confcommercio, Sindaci di tutta la provincia, deputati e senatori del territorio, consiglieri regionali, organizzazioni di categoria aderenti alla Rete Imprese Italia. L’obiettivo è sottoscrivere insieme un documento da inviare al governo al fine di prevedere e definire un piano di rimborsi da destinare alle categorie più colpite dalla nuova tariffa (famiglie numerose e utenze commerciali che, per vocazione merceologica, producono più rifiuti). Al governo sarà anche chiesto di procedere ad una rimodulazione della nuova Tasi per l’anno 2014. Soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale di Formia per lo spirito di collaborazione dimostrato dalle associazioni di categoria e in particolare alla Confcommercio di Latina, nella persona del presidente Enzo Zottola. In questi giorni la Confcommercio farà partire gli inviti. L’incontro dovrebbe tenersi l’ultima settimana di febbraio.