FORMIA – Circo, Clide Rak: “Non possiamo vietarlo ma faremo tutti i controlli che servono per tutelare gli animali”

Il Paese delle meraviglie a Minturno


“La legge non ci consente di negare l’autorizzazione ma una cosa è certa: faremo tutti i controlli che servono perché vengano tutelati salute e benessere degli animali”. Così l’assessora alle Attività Produttive Clide Rak in merito alla richiesta di attendamento pervenuta al Comune di Formia da parte del Circo Orfei. “La giunta – spiega Clide Rak – è particolarmente sensibile al tema del maltrattamento degli animali. Sin dal nostro insediamento, l’indirizzo è stato quello di verificare e mettere in atto politiche di prevenzione e tutela. Questo ha riguardato tanto i randagi e le colonie feline quanto i permessi da accordare a strutture circensi e mostre itineranti che prevedessero l’esibizione di animali, soprattutto esotici e pericolosi”.

Il sindaco Sandro Bartolomeo è intervenuto più volte sull’argomento ma l’approfondimento della normativa ha ridotto significativamente i margini di intervento. “Il regolamento Cites del 2006 – fa sapere l’assessora – attribuisce alle amministrazioni comunali il solo potere di controllo sul rispetto delle prescrizioni poste a tutela del benessere degli animali. Che riguardano essenzialmente le superfici a disposizione dei singoli esemplari, la tipologia di alimentazione, la disponibilità di un veterinario convenzionato. Nel caso detenga specie animali pericolose o esotiche, il legale rappresentante del circo deve peraltro dotarsi dell’idoneità prefettizia ai sensi della legge 150/92, la quale stabilisce le specie ed il numero di animali pericolosi che possono essere ospitati e trasportati. Il Circo Orfei ci ha chiesto di installarsi a Formia, autorizzazione che l’amministrazione deve purtroppo accordare onde evitare contenziosi che lo stesso Circo ha già avviato con altri Comuni dichiaratisi, per lo stesso motivo, indisponibili ad ospitare spettacoli sul proprio territorio. Diverse sentenze – spiega Clide Rak – hanno confermato la validità sociale delle strutture circensi che quindi sono tutelate dalla normativa nazionale”.

Ad ogni modo, conclude l’assessora, “l’amministrazione comunale di Formia è fermamente intenzionata ad attivare tutti i controlli di regolarità e di sicurezza sia per gli animali sia per la tutela sanitaria. A tal fine verranno promossi accertamenti da parte del locale Servizio Veterinario e del Comando dei Vigili Urbani”.

le3cshop.com