Formia: Consiglio comunale. Approvato il regolamento per lo svolgimento delle sedute del consesso civico e il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti del Comune e le relative tariffe (TARI) per l’anno 2022:

Clicca e scopri i prodotti in vendità

Il Consiglio comunale di Formia ha approvato ieri all’unanimità il regolamento per lo svolgimento delle sedute del consesso civico, della conferenza dei capigruppo e delle commissioni consiliari in modalità mista, non solo in presenza, ma anche in via telematica/videoconferenza da remoto. Approvati dalla maggioranza anche il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti del Comune e le relative tariffe (TARI) per l’anno 2022: non c’è stato l’aumento delle tariffe.

Dopo la cessazione dello stato di emergenza connesso all’emergenza epidemiologica risalente allo scorso 1° aprile, sono quindi venuti meno i decreti legislativi convertiti in legge da parte del Governo che consentivano nel periodo della pandemia lo svolgimento in modalità mista delle attività degli enti locali proprio per evitare un’ulteriore diffondersi della pandemia da Covid-19. “Il regolamento è stato approvato anche in virtù della circolare del Ministero dell’Interno che chiariva l’impossibilità di procedere con questa modalità mista in assenza di un apposito regolamento da approvare da parte dell’ente locale interessato ai sensi dell’art. 7 TUEL che regola la possibilità di disciplinare queste materie da parte delle pubbliche amministrazioni – spiega il presidente del Consiglio Comunale, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo – Invero con grande rapidità la Segretaria Generale Marina Saccoccia e la Commissione Affari Generali presieduta da Valentina Di Russo, a cui rivolgo un doveroso ringraziamento, hanno stilato questo regolamento e recepito le direttive che ci consentono di poter continuare a svolgere le attività istituzionali anche con questa modalità”. 

“Un ottimo risultato che premia l’impegno delle parti interessate”, ha sottolineato il sindaco Gianluca Taddeo, che in apertura di seduta ha ricordato l’assegnazione del premio Ostrom (un riconoscimento internazionale molto prestigioso che, ogni due anni, viene assegnato negli Stati Uniti soltanto a due persone scelte da vari paesi del mondo) all’antropologo formiano Dario Novellino, che ha dedicato la propria vita allo studio e alla tutela dei ‘commons’, che sta ad indicare il ‘bene comune’ e le ‘proprietà collettive’, sia quelle culturali (tradizioni e beni intangibili) sia quelle ambientali (risorse e patrimoni naturali). Il primo cittadino ha inoltre annunciato che verrà convocato un consiglio comunale dedicato alla società FRZ, che nonostante il canone annuo di circa 8.500.000 versato dai cittadini formiani, si evidenziano delle forti criticità. “La FRZ ha l’obbligo di mantenere una città in ordine e pulita senza lasciarci in presenza di erba diffusa e di rifiuti spesso non raccolti, cose semplici che dovrebbero essere la base di una società che viene definita un ‘fiore all’occhiello’. Nell’immediato futuro non dovranno esserci più segnalazioni sui vari disservizi che oggi rappresentano una consuetudine”.

Infine tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale sono stati approvati dalla maggioranza anche il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti del Comune e le relative tariffe (TARI) per l’anno 2022. “L’amministrazione è riuscita nel proprio intento di non aumentare le tariffe, nonostante l’aumento dei costi di conferimento in discarica e quello del carburante degli automezzi – rileva l’assessore al Bilancio Francesco Traversi – Il PEF 2022 si attesta infatti su un valore di circa 8.533.000 euro a fronte del PEF 2021 che si chiudeva a 8.517.000. In questo periodo economicamente difficile, con bollette del gas e dell’energia elettrica che aumentano di continuo, l’amministrazione è riuscita nel suo intento di non gravare ulteriormente sulle risorse dei cittadini formiani”. “In tempo utile prima delle scadenze – conclude l’assessore – le imprese e i cittadini riceveranno gli avvisi ai quali saranno allegati i modelli di pagamento F24. Il pagamento potrà essere effettuato in un’unica soluzione o in quattro rate bimestrali con scadenze 30 giugno, 31 agosto, 31 ottobre e 31 dicembre 2022”.

Pubblicità

https://www.instagram.com/p/Cj-a3_4I589/