Formia: Convocato per giovedì 26 maggio un doppio tavolo intercomunale sull’ospedale “Dono Svizzero” e sull’avvio della nuova gestione del servizio rifiuti in ambito ottimale

Pubblicità

Il sindaco Gianluca Taddeo ha convocato un doppio tavolo intercomunale nella giornata di giovedì 26 maggio presso la Sala Sicurezza del Comune di Formia. Il primo incontro fissato alle ore 09.00 verterà sulla situazione dell’Ospedale “Dono Svizzero”, per affrontare il problema anche attraverso un approccio integrato e di collaborazione e conseguire un miglioramento della qualità dei servizi erogati. Interverranno i sindaci del sud pontino e la direttrice dell’Asl Latina, dott.ssa Silvia Cavalli. Ma intanto domani, giovedì 19 maggio, si terrà la commissione Salute e Sanità presieduta dalla consigliera Caterina Nocella, alla quale sono stati invitati i direttori dei vari reparti ospedalieri e delle strutture sanitarie della zona sud. Il punto all’ordine del giorno è incentrato sul D.E.A. I livello, Presidio Ospedaliero Sud “Dono Svizzero”. Un tema molto importante e sicuramente delicato, in cui verranno affrontate le varie problematiche che persistono nella struttura che non riguardano soltanto la città di Formia ma l’intero comprensorio.

“Dalla discussione con le autorità sanitarie – commenta il sindaco Gianluca Taddeo – si farà il punto della situazione sul ‘Dono Svizzero’ in cui emergeranno sicuramente svariati sviluppi che potremo affrontare durante il susseguente tavolo tecnico con i sindaci del sud pontino per garantire una più completa riorganizzazione dell’offerta sanitaria”.

Il sindaco di Formia ha inoltre auspicato che dall’incontro programmato per giovedì 26 si possa arrivare concretamente a sottoscrivere un protocollo d’intesa con gli altri primi cittadini da inviare al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in maniera tale da esporre tutte le esigenze, le criticità e le soluzioni di cui ha bisogno l’ospedale. “I segnali di crescita ci sono e lasciano ben sperare per la ricostruzione di una sanità pubblica in grado di rispondere al meglio alle esigenze della città e dell’intero territorio”, conclude Taddeo.

Il secondo incontro, convocato il 26 maggio alle ore 11:00 presso il Palazzo Comunale, con la presenza dei sindaci della zona sud, è inerente al nuovo Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti della Regione Lazio 2019-2025 (PRGR), che si pone tra gli obiettivi prioritari la riduzione, il riciclo, il recupero e valorizzazione dei rifiuti promuovendo progetti di investimenti pubblici. “Si tratta di un primo confronto – spiega il sindaco – in cui si andranno ad analizzare la riorganizzazione per ambiti ottimali del servizio di gestione integrata dei rifiuti. In particolare, si andrà ad approfondire l’argomento per arricchire e migliorare la gestione che dovrà essere organizzata per ambiti territoriali ottimali sovracomunali, con conseguente obbligo per i Comuni ricadenti in ciascun ambito di aderire ad una forma di cooperazione intercomunale”.