Formia: Due locali in odore di ‘Ndrangheta. Gelateria e Ristorante colpiti da interdittiva antimafia

Due imprese formiane in odore di ‘ndrangheta sono state raggiunte da una interdittiva antimafia emessa dal prefetto di Latina Maurizio Falco al termine degli approfondimenti svolti dai carabinieri del comando provinciale di Latina per i collegamenti del titolare, Lorenzo Santoro, con una famiglia di ‘ndrangheta di Bova Marina, in provincia di Reggio Calabria. Il provvedimento è scattato nei confronti di una gelateria di Largo Paone (“Santoro gelateria bar”) aperta nel luglio 2020 e un ristorante ubicato in piazza Testa (“Pesce matto”) nato nel luglio di quest’anno.

Pubblicità