Formia: Entra nel vivo la stagione velica del 2019 per la Lega Navale Italiana di Formia.

La stagione della Lega Navale Italiana ha visto la partecipazione dei giovani atleti del golfo nelle classi Optimist e Laser a innumerevoli regate, registrando prestigiosi podi e vittorie in tutte le competizioni di livello del 2019, basti citare il Trofeo Optisud, il Meeting di Cervia Optimist nella categoria cadetti, il Campionato di Distretto e l’Italia Cup Laser, per non menzionare le varie zonali e le regate di selezione.

Un grande 2019, fin ora, per i ragazzi di Formia, Scauri e Gaeta tutti tesserati per le regate organizzate dalla FIV con la sezione della L.N.I. di Scauri e allenati da Emilio Civita insieme a Gianfranco Colavolpe, Emanuele Montagna e Chiara Camerota. Adesso arriva l’impegno più importante, il mega evento di Reggio Calabria, il Campionato Italiano FIV under 16-under 19, dal 27 agosto al 4 settembre si succederanno le varie classi nelle difficili acque dello stretto per l’assegnazione dei titoli italiani.

La vela giovanile in singolo, per le classi Optimist e Laser avendo in Italia migliaia di regatanti, ha criteri durissimi di qualificazione, i medesimi che si trovano solo a livello internazionale nelle classi olimpiche.

Il team di allenatori coordinato da Emilio Civita, quest’anno tutti riunitisi nell’Associazione Velica e Sportiva Mario Civita, già nel 2018 aveva stupito qualificando 11 atleti. Quest’anno si ripete portando lo stesso numero di atleti all’ambizioso traguardo. Questa volta si ripete però con tutti atleti del Golfo di Gaeta.

Ben dieci ragazzi di Formia, Antonio D’Urso, Remo Recco, Domenico Noviello, Stefano Santella e Aurora Mesolella per la classe Laser; Lorenzo Macari, Federico Sparagna, Claudio Crocco, Niccolò Sparagna, per la classe Optimist; un ragazzo di Scauri negli Optimist Gabriele Treglia e un ragazzo nei Laser di Gaeta Fabio Schettino. Il tutto a sottolineare la fattiva e produttiva collaborazione all’interno del golfo con la Lega Navale di Scauri e con  lo Yacht Club Gaeta EVS, tesa a far crescere per il futuro un movimento giovanile anche nelle altre città oltre che a Formia.

Nella classe Optimist il meccanismo delle qualifiche prevede due regate di qualificazione e che ogni regione abbia a disposizione un numero molto limitato di posti.

Dalle agguerrite prove sono emersi con prepotenza nella categoria Juniores il talento di Federico Sparagna e di Lorenzo Macari, entrambi qualificati. Per Federico è stato un dominio assoluto, con piazzamenti inequivocabili, tutti primi posti e un secondo scartato, per Lorenzo, oltre la qualificazione, la grande soddisfazione di essere stato scelto a rappresentare il Lazio al trofeo per regioni del CONI. I giovani atleti sono ormai dei veterani degli Italiani, essendo al loro quarto Campionato Italiano a soli 12 anni. Negli Optimist cadetti, categoria nati nel 2008, si registra l’ottima qualifica di Gabriele Treglia, cresciuto nel vivaio di Scauri ma da oltre 2 anni seguito a Formia, Gabriele è già al suo secondo Campionato in 2 anni; nella categoria 2009, il formiano Claudio Crocco che si qualifica in tranquillità, alla sua seconda esperienza agli Italiani, in ultimo una grande qualificazione per il più piccolo 2010, Niccolò Sparagna che si qualifica come primo del suo anno di nascita, mostrando anche tutto il suo talento, pochi giorni dopo le selezioni, dominando il Meeting di Cervia.

Se i criteri della classe optimist sono molto stretti e legati a soli 2 eventi, il criterio utilizzato per la classe laser è sicuramente più logorante, si accede solo dopo aver partecipato alle zonali, ben sette da gennaio a luglio, entrando nella ranking regionale per categoria.

Per la categoria dei più piccoli, Laser 4.7 erano solo undici i posti nella ranking regionale. Gli atleti della Lega Navale si sono qualificati in cinque lasciando ben poco spazio agli atleti di Roma e dell’alto Lazio.  Un successo incredibile, che porta, nell’ordine di qualifica, i nomi di Antonio D’Urso – attuale campione regionale, primo in classifica per il titolo 2019 e primo atleta del Lazio al Campionato di Distretto ad Ostia – Aurora Mesolella in corsa per il titolo femminile per il 2019, Stefano Santella, Domenico Noviello, entrambi in lotta per il podio under 16 regionale, e Remo Recco.

Nella classe Laser Radial si qualifica con facilità Fabio Schettino. Con grande rammarico, Fabio rinuncia a partire per gli Italiani in quanto a fine agosto dovrà essere a Milano in Bocconi per la sua nuova e ben più importante sfida universitaria.

Molti altri atleti del gruppo Optimist e Laser hanno sfiorato la qualifica per pochi punti, ma visti i criteri durissimi previsti dalla federazione nelle due classi, non sono riusciti.

A Roberta Meschino, Micol Mangiocca (atleta di Gaeta), Daniele Forcina, Mario Trabucco ( tesserato CN Nautico Caposele ma che si allena con noi) e Alice Consalvo – questi ultimi entrambi già passati alla classe Laser – Mattia Masella e Alessandro Moro va comunque riconosciuto lo sforzo, l’impegno la dedizione che solo la passione per questo sport difficilissimo può infondere, con la certezza di raccoglierne i frutti nel 2020. La dirigenza e tutti i soci della Delegazione Lega Navale Italiana di Formia, a dir poco entusiasti dei successi tecnici avuti in questo suo primo mezzo anno di vita, dei risultati della scuola vela, della formazione di una nuova squadra di giovanissimi nella classe Optimist, assegna il merito dei traguardi raggiunti soprattutto al team degli istruttori, tutti soci della Delegazione stessa, che con le loro altissime competenze riescono a trasferire insegnamenti preziosi ai giovani atleti e grazie al loro bagaglio umano riescono a far innamorare i giovani di questo sport. Sull’onda di questo fervore sono in elaborazione nuovi progetti per sviluppare il lavoro anche in classi di più facile accesso ai campionati italiani (in quanto prive di qualificazione) come Open Bic, Techno, 420, 29er, accarezzando il sogno in futuro delle classi olimpiche, credendo fortemente che la cultura del mare e della vela ha la sua sede naturale nel nostro territorio, a Formia e nel Golfo di Gaeta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.