Formia: Finanziamento beni confiscati alla criminalità organizzata. Importo di euro 62.096,00 determinazione dirigenziale della Regione Lazio

Il Paese delle meraviglie a Minturno


In data 16 marzo è pervenuta comunicazione che la Regione Lazio con la determinazione dirigenziale G02444 del 5 marzo 2020, pubblicata sul BUR n.25 del 12.03.2020 ha ammesso il Comune di Formia al contributo dell’importo di euro 62.096,00, a fronte dell’importo massimo ammissibile di € 70.000,00, per la ristrutturazione di un bene immobile confiscato alla criminalità organizzata, finalizzata al suo riutilizzo e fruizione sociale.
Soddisfazione per il risultato conseguito viene espressa dall’Assessore all’Urbanistica e Patrimonio ing. Paolo Mazza che sottolinea l’importanza del progetto presentato d’intesa con l’allora Assessore ai Servizi Sociali dott. Giovanni D’Angiò, con il quale se ne condivisero le finalità.
Grazie alla progettualità denominata “ABITARE LA VITA” – predisposta dagli Uffici del Settore Urbanistica e approvata con la Deliberazione di Giunta Comunale n. 302 del 17 ottobre 2019 – il Comune di Formia potrà provvedere alla ristrutturazione e riutilizzo a scopo sociale dell’immobile ubicato in Formia, in Viale Unità D’Italia s.n.c., attualmente non affidato a terzi e a suo tempo trasferito dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, tramite decreto n. 23968 del 10.10.2013.
 La proposta progettuale in questione – che grazie al finanziamento concesso, troverà attuazione –  è quello di accompagnare le persone con disabilità a raggiungere il massimo livello di autonomia possibile attivando percorsi di autonomia personale e abitativa; di domotica; di acquisizione di adeguate life skills  e, conseguentemente, di inclusione sociale all’interno della realtà di vita territoriale; nelle intenzioni dell’Amministrazione, l’iniziativa in questione non si esaurisce nella mera individuazione di una sistemazione abitativa congrua, in quanto mira a facilitare la creazione di un contesto abitativo e sociale al cui interno sia possibile, non solo accedere ad un alloggio adeguato, ma anche a relazioni umane ricche e significative.
 La comunicazione dell’assegnazione del finanziamento regionale – giunta in questo particolare frangente che sta vivendo la comunità formiana e l’Italia tutta – oltre a rappresentare l’attenzione di questa Amministrazione alle politiche di valorizzazione del proprio patrimonio, e in particolare quello afferente i beni confiscati, è segno tangibile di una Amministrazione Comunale che, oltre a gestire l’attuale situazione emergenziale, prosegue nel suo lavoro per la Città.

le3cshop.com