FORMIA – Intemperanze durante il Consiglio Comunale, il presidente Tallerini replica ad Aprea

“Il fatto è di per sé increscioso e ne siamo dispiaciuti ma occorre smorzare i toni e lavorare tutti affinché l’assise si svolga sempre in un clima di serenità e partecipazione democratica”. Il presidente del Consiglio Comunale Maurizio Tallerini replica così alle censure mosse da Mattia Aprea sulla gestione dell’ultimo consiglio durante il quale il consigliere di “Ripartiamo Insieme” è stato protagonista di un “faccia a faccia” a nervi tesi col blogger Mario Piccolino. “Faremo in modo da evitare che simili situazioni si ripetano – sottolinea il presidente Tallerini – ma è comunque doveroso garantire alla stampa e ai media, in tutte le loro forme, la possibilità di esercitare al meglio il proprio diritto-dovere di informare”. Aprea lo accusa di non avere saputo gestire la situazione. “Sono stati compiuti tutti gli atti dovuti – risponde Tallerini -. Ho richiamato i presenti invitandoli a tornare al proprio posto e incaricato i Vigili Urbani di accompagnare il blogger lontano dalla zona riservata ai consiglieri. Ho il dovere istituzionale di equilibrare il Consiglio e dare pari opportunità a tutti i componenti, non quello di fare il buttafuori. Ad ogni modo, l’episodio ha evidenziato l’esigenza di rivedere il regolamento comunale, ormai vecchio di vent’anni. Tutti però devono offrire il loro contributo di responsabilità. Prego dunque i consiglieri di usare toni meno accesi perché le loro legittime istanze non urtino la suscettibilità degli altri. Che siano consiglieri, giornalisti o semplici cittadini interessati a seguire le attività del Consiglio. Ne vale della serietà dell’istituzione che noi tutti abbiamo l’onore di rappresentare”.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo