Formia: La nuova TARES un colpo mortale all’economia della città, l’appello rivolto alla Amministrazione Comunale

 

 

Il Presidente

Ascom Confcommercio Formia

Gianni Gargano

 

Il Presidente

Araf – Formia da Gustare

Giancarlo Simeone

 

Il Presidente

CCN – Formia

Giovanni Orlandi

 

Il Presidente

Sib – Confcommercio Formia

Lorenzo Girardi

Al Sig. Sindaco di Formia

             La nuova Tassa TARES è un colpo mortale alla economia della città

L’ECONOMIA ED IL TURISMO DI FORMIA

RISCHIANO DI SOFFOCARE PER LE TROPPE TASSE

Firma anche tu l’appello rivolto alla Amministrazione Comunale

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON SIA SORDA AL GRIDO DI DOLORE DI CENTINAIA DI OPERATORI DELLA RISTORAZIONE, ALBERGATORI, COMMERCIANTI ED OPERATORI TURISTICI IN GENERALE CHE HANNO A CUORE IL FUTURO DELLA CITTA’, CHE SCOMMETTONO OGNI GIORNO INVESTENDO SULLA CITTA’ DI FORMIA GENERANDO SVILUPPO ECONOMICO ED OCCUPAZIONE.

TUTTO QUESTO RISCHIA DI ESSERE MESSO A REPENTAGLIO DA SCELTE AMMINISTRATIVE – QUALI IN PRIMO LUOGO LA NUOVA TASSA TARES – CHE APPESANTISCONO IN MANIERA INSOSTENIBILE I COSTI DI GESTIONE DELLE NOSTRE ATTIVITA’.

LA CRISI ECONOMICA, COSI’ PESANTE, SI RIPERCUOTE SU TUTTI E L’AMMINISTRAZIONE DEVE DIRCI IN MODO CHIARO  SE VUOLE RENDERSI RESPONSABILE DELLA CHIUSURA DI NUMEROSE ATTIVITA’ E DELL’INEVITABILE LICENZIAMENTO DI MOLTI NOSTRI DIPENDENTI, O SE INVECE VUOLE DARE SEGNALI CONCRETI DI ATTENZIONE RIDUCENDO IN PRIMO LUOGO LE TASSE ED I TRIBUTI COMUNALI.

IL SINDACO E LA AMMINISTRAZIONE CONVOCHI AL PIU’ PRESTO I RAPPRESENTANTI DELLE ORGANIZZAZIONI ED I FIRMATARI DELLA PETIZIONE IN UN INCONTRO PUBBLICO PER DISCUTERE DEL FUTURO DI FORMIA E DI QUALI  INIZIATIVE VUOLE SVILUPPARE PER RILANCIARE IL COMMERCIO ED IL TURISMO E PER RIDURRE IL CARICO FISCALE SULLE IMPRESE.