Formia: La sezione AIA di Formia presenta il suo nuovo logo frutto di un bando per concorso di idee che ha visto vincere il progetto presentato dall’Assistente Arbitrale Stefano Corrado.

 La sezione arbitrale di Formia continua il percorso di rinnovamento dell’identità sezionale e della brand identity. In questi giorni si è concluso il bando per il concorso di idee per la creazione del logo sezionale annunciato a fine marzo e a cui potevano partecipare tutti gli associati di Formia. Sono stati presentanti alla scadenza della domanda e proposti alla commissione esaminatrice sette proposte di logo differenti tra loro per stile, composizione e originalità. Tutti i progetti hanno ricevuto il voto minimo per passare alla seconda fase della selezione in cui sono stati chiamati al voto gli associati formiani che hanno modificato la classifica iniziale e hanno decretato vincitore il progetto dell’assistente arbitrale Stefano Corrado.

 Il logo – spiega Stefano Corrado – raffigura in modo semplice la scritta AIA FORMIA 1988 su uno scenario caratteristico del territorio formiano legato da uno dei simboli per eccellenza della città “la torre di Mola”. La torre è avvolta da una fascia di tre colori che richiamano il meraviglioso scenario del Lazio sud e i colori blu e azzurro oltre a rappresentare il mare e il cielo, simboleggiano le forme di una pista di atletica in onore del CONI dove la sezione ha sede. Infine il bianco al centro del tricolore rappresenta lo spirito associativo che contraddistingue in purezza i valori di lealtà, saggezza, amicizia e determinazione delle donne e degli uomini della sezione di Formia.

 A svelare il risultato delle votazioni è stato il Presidente Marco Falso che nel congratularsi con Stefano Corrado ha detto: già nel mio programma era chiaro come nel brevissimo tempo l’immagine della sezione si sarebbe rinnovata, a partire dal lancio del sito Internet (www.aiaformia.it) passando per la realizzazione di un nuovo logo, fino alla creazione dei kit di rappresentanza per tutti gli associati formiani per lanciare un messaggio di rinnovamento della sezione in linea con il percorso intrapreso anche dall’AIA nazionale.​

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo