Formia: Notte dei musei. Chiesa di Sant’Erasmo a 50 anni dai lavori

Formia – Martedi 20 Luglio torna, nella citta’ del Sud pontino, la Notte dei Musei 2021, che permette di trascorrere una serata prolungata all’interno dei luoghi di cultura. La suggestione della presentazione di un libro, di un museo, di una “basilica sotterranea” come il “Cisternone Romano”, di un’esposizione con il buio e la luna fuori, della storia di una torre, torna a scaldare le serate dei visitatori e dei cittadini.

L’iniziativa, organizzata dal Comune di Formia con la collaborazione di alcune Associazioni locali e della direzione del Museo Archeologico nazionale  di Formia, consente di tenere  aperti in contemporanea, fino alle 23:00, alcuni dei più importanti  siti archeologici della  città.  Un piccolo contributo per una “nuova normalità” dopo la pandemia.

In occasione del cinquantesimo anniversario dell’inizio dei lavori di ripristino e restauro dell’antica Chiesa di Sant’Erasmo, sorta sulla prima sepoltura del santo martire e sede dell’allora Diocesi di Formia, è stata redatta  una nuova edizione della Guida  Storico – Artistica-Archeologica della Chiesa che verrà presentata  da  Antonio Punzo e Antonio G. Miele martedì 20 luglio p.v. alle ore 20.30 alla presenza delle autorità civili e religiose. Per ricordare il cinquantesimo anniversario dell’inizio dei lavori di ripristino e restauro dell’antica chiesa di sant’Erasmo a Formia, sorta sulla prima sepoltura del santo martire e sede dell’antica diocesi di Formia, è stata redatta una nuova edizione della guida storica, artistica e archeologica del monumento.
Nell’ambito dell’iniziativa della Notte Bianca promossa dal comune di Formia, la pubblicazione sarà presentata dagli autori monsignor Antonio Punzo e il dottor Antonio Miele martedì alle 20.30, all’interno della chiesa di Sant’Erasmo a Formia, con l’intervento delle autorità civili e religiose. La chiesa e il monastero annesso vennero in gran parte distrutti nel corso del saccheggio turco del 1532. Vennero ripristinati con un radicale restauro in forme rinascimentali tra il 1538 e il 1560. Negli anni Settanta fu riportata alla luce un’ampia area archeologica, comprendente resti di varia natura dal periodo romano fino al rinascimento.

Per prenotarsi, basta telefonare ad uno dei contatti indicati accanto al sito da visitare:

Chiesa di S.Erasmo– Via degli Olivetani,23 – Presentazione della Guida Storico-Artistica-Archeologica della Chiesa, a cura di A.Punzo e A. G.Miele. Inizio ore 20,30 – Contatti: Antonio 3356457672

Area archeologica della Chiesa di S.Erasmo: Visite guidate ogni 30 minuti, a cura dell’Associazione S. Erasmo – Contatti: Marta 3465857883

Museo Archeologico Nazionale:Visite serali dalle 20,00 alle 23,00 – Contatti 0771770382

Cisternone Romano del I° secolo A.C. – Visite guidate ogni 30 minuti,a cura di RTA Sinus Formianus -Contatti:Vito 3495328280

Area Archeologica di Caposele, Vindicio:”Reticularun”– Esposizione artistica a cura della Rete Costruttivismo Sensoriale – Contatti:Palma 3478014880

Torre di Mola-Borgo Mola – Visite guidate ogni 30 minuti,a cura di RTA Sinus Formianus – Contatti:Valentina 3470720049.