Fratelli d’Italia Minturno contro le scellerate politiche sanitarie dell’ex presidente Zingaretti

I dirigenti di Fratelli d’Italia Vincenzo Fedele ed Americo Zasa, in rappresentanza dell’intero direttivo cittadino, esprimono quelli che per il partito di Giorgia Meloni sono gli obiettivi da raggiungere nella sanità locale.

In primo luogo, la riapertura h24 del PAT di Minturno il quale, ancora oggi e nonostante la fine dell’emergenza covid, risulta in funzione soltanto dalle ore 8:00 alle ore 20.00. 

Poi, è necessario intervenire per la riapertura di reparti fondamentali, – pensiamo a cardiologia, diabetologia, oculistica, internista ed ortopedia – per garantire i servizi necessari alla cittadinanza minturnese e di parte del basso Lazio. 

Inoltre, è necessario ridurre significativamente i tempi di attesa per l’erogazione dei servizi sanitari.

Su questi temi ci si gioca il senso di rispetto per la dignità di ogni persona, specie quelli delle fasce più fragili e deboli della società, sia a livello anagrafico che economico.

Gli effetti delle scelte operate dalla precedente amministrazione regionale sono sotto gli occhi di tutti: la sanità è sprofondata nel baratro di una prolungata e perenne crisi.

Ora, è il momento di una nuova stagione politica, quella della praticità e della capacità, per mettere tutte le parti davanti alla responsabilità di dare riscontri ai bisogni delle persone.

I cittadini hanno bisogno di risposte, non di pena e di disservizi. 

E, proprio per questo, sulla questione, concludono Fedele e Zasa, faremo intervenire il candidato per la Presidenza della Regione Lazio, Avvocato Francesco Rocca che, con esperienza maturata da presidente della Croce Rossa Italiana, rappresenta una garanzia di capacità e competenza per invertire la rotta rispetto alle decisioni scellerate di Zingaretti e la sua amministrazione”.

Pubblicità