Gaeta: 2023, anno della svolta: in arrivo il nuovo Palasport di via Venezia e il restyling del Palamarina

pubblicità

Da cenerentola a regina. Dopo anni di attesa, l’Amministrazione comunale restituirà finalmente una casa a tutte le compagini gaetane, per troppo tempo costrette ad emigrare altrove per allenarsi e disputare i propri campionati. Gaeta avrà infatti a disposizione ben due moderni impianti polifunzionali, in via Venezia e via Marina di Serapo, che non solo potranno ospitare attività sportive, ma saranno anche strategiche per l’organizzazione di iniziative ed eventi sociali e collaterali sul nostro territorio.

Palavenezia3

«Un sogno che, finalmente, sta per realizzarsi – ha commentato il Sindaco Cristian Leccese -: lo dovevamo ai nostri ragazzi, alle nostre società sportive. Lo dovevamo alla nostra Città. Abbiamo creduto fortemente nella realizzazione di questo progetto, ormai in dirittura d’arrivo, dopo anni di promesse rimaste tali. Un’opera, quella del Palasport di via Venezia, voluta dalla nostra Amministrazione comunale e dalla precedente Amministrazione Mitrano, grazie all’impegno del Delegato allo sport Luigi Ridolfi, degli Assessori ai Lavori pubblici che si sono avvicendati in questi anni e degli uffici preposti, mettendo in campo tante risorse sia dal punto di vista professionale che politico. Si tratta di un’infrastruttura polifunzionale strategica in primis dal punto di vista sportivo, ma che permetterà anche di ospitare eventi e iniziative sociali di spessore, soprattutto perché avremo la possibilità di aumentare la capienza di spettatori rispetto alla sua dotazione originaria con la costruzione di una nuova tribuna lato ex Avir».

Render palazzetto

La realizzazione di un impianto sportivo polivalente, al fine di sostituire la preesistente e ormai vetusta struttura geodetica, si è resa necessaria per consentire alle associazioni sportive cittadine di poter svolgere allenamenti e gare interne nel rispetto delle norme di sicurezza e relative omologazioni richieste dalle Federazioni nazionali, in un nuovo palazzetto dello sport moderno, efficiente, vivibile e fruibile. 

Inizialmente, il progetto venne finanziato attraverso un mutuo contratto con l’Istituto per il Credito Sportivo per € 3.000.000,00 che prevedeva l’utilizzo del solo lotto di proprietà del Comune. L’acquisizione dell’area confinante ex Avir durante l’esecuzione dei lavori, ha poi permesso di estendere la progettazione per un ampliamento dell’impianto fino al muro di confine di Corso Italia: sarà quindi realizzata una seconda tribuna frontale rispetto a quella già prevista, da finanziare con un mutuo a tasso agevolato, relativo al bando “Sport missione Comune 2021” dell’Istituto del Credito Sportivo. L’estensione consentirà di collocare ulteriori 580 spettatori, per un totale di 790 complessivi, realizzare un altro ingresso per il pubblico, garantendo percorsi differenziati per tifoserie, e ottimizzare le uscite di sicurezza.

Render palazzetto1

«Il nostro obiettivo – prosegue il Primo Cittadino – è di inaugurare il nuovo Palasport di via Venezia per la prossima stagione sportiva 2023/24, così da poter poi intervenire anche sul progetto di riqualificazione del Palamarina. La nostra è e continuerà ad essere una politica del fare, del realizzare, dell’investire in maniera virtuosa per progredire, mirare allo sviluppo e al progresso del territorio». 

In merito al Palasport di via Marina di Serapo, il finanziamento a fondo perduto di € 700.000,00 ottenuto dal bando pubblico diramato dal Dipartimento per lo sport – Presidenza del Consiglio dei Ministri, “Sport e Periferie 2020”, darà la possibilità di attuare un intervento di completamento e adeguamento dell’impianto. Il progetto di riqualificazione, infatti, interesserà la palestra, la palestrina e i servizi, prestando attenzione alla sostenibilità ambientale e al miglioramento dell’efficienza energetica, con l’utilizzo di fonti rinnovabili e materiali ecocompatibili. Una piena fruibilità, anche al fine di promuovere l’inclusione sociale, sarà garantita dell’eliminazione delle barriere architettoniche nelle aree riservate sia al pubblico che agli atleti, tramite docce e servizi per disabili, per consentire la pratica di discipline paralimpiche. La “palestrina” verrà interessata da un importante restyling, puntando alla sicurezza degli ambienti e all’arricchimento dell’offerta di attività ludica e motoria per bambini e ragazzi.

Palamarina2

«Non nascondo la mia emozione – queste le parole dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Simone Petruccelli – nel guardare nascere un nuovo Palasport, che diventerà dopo tanti anni di attesa la casa delle compagini gaetane. Penso, per esempio, alle squadre di pallamano che finalmente potranno giocare davanti il proprio pubblico e coltivare il settore giovanile. L’impegno che c’è stato negli ultimi mesi sottolinea l’interesse di questa Amministrazione, in perfetta continuità con la precedente, per lo sport. Sicuramente non ci fermeremo qui, e andremo avanti per dare la possibilità a questa città di avere impianti al servizio delle attività e dell’economia del territorio».

Palamarina3

«Il 2023 parte nella maniera migliore – ha dichiarato il Delegato allo sport, Luigi Ridolfi – e sarà l’anno della svolta, perché i lavori proseguono spediti e siamo vicini alla meta. Sono stati anni difficili, abbiamo iniziato questo percorso nel 2012, l’iter ha affrontato non poche difficoltà, ma ora vediamo ormai vicino il traguardo. Con il nuovo Palasport di via Venezia e la riqualificazione del Palamarina, avremo completato un’opera che consentirà alla Città di usufruire di due strutture moderne, all’avanguardia e polifunzionali, pronte per dare nuova linfa anche dal punto di vista del turismo sportivo».

Pubblicità