Gaeta: Aree ludiche, al via il primo step di riqualificazione

I parchi giochi di Gaeta si rifanno il look. Iniziati oggi i lavori di riqualificazione dei giochini presenti nelle ville comunali nell’ambito del Piano degli investimenti programmati dalla XVII Comunità Montana “Monti Aurunci” di Spigno Saturnia, con una serie di interventi in alcuni parchi e giardini del territorio comunale di Gaeta andando a migliorare, sostituire, e dove opportuno, implementare le attrezzature ludiche presenti, per garantire ai cittadini delle diverse zone di utilizzare e vivere al meglio le aree a verde comunali. Un primo step di interventi iniziati questa mattina alla presenza dell’Assessore alla manutenzione dei parchi giochi Gianna Conte.

“Iniziano oggi – spiega l’Assessore Conte – gli interventi programmati nei mesi scorsi e finalizzati alla riqualificazione e messa in sicurezza di alcune aree ludiche esistenti nel nostro territorio. Un’opera di restyling che si concretizza grazie alla sinergia con la XVII Comunità Montana “Monti Aurunci” e pertanto colgo l’occasione per ringraziare il Commissario della Comunità Alfieri Vellucci  per la fattiva collaborazione. Vogliamo partite dalla centralità dei nostri bambini. Il parco gioco – aggiunge Conte – è una risorsa educativa, all’aperto, in questo particolare momento fondamentale. Un tempo i bambini potevano incontrarsi e organizzare liberamente in luoghi di aggregazione. Oggi, invece, i bambini raramente vanno a scuola da soli, scendono a giocare in cortile o per strada e spesso conducono una vita troppo sedentaria ed isolata. Spesso restano in casa, davanti al televisore o agli smartphone e tablet. Nostro compito è quello di rendere sicuri ed accoglienti i luoghi, come i parchi giochi presenti nelle villette comunali, per favorire la loro crescita e curiosità, oltre la motricità e la voglia di condividere con i loro coetanei un luogo di aggregazione. Particolare attenzione nella scelta dei nuovi giochi da installare nelle suesposte aree è stata posta nell’individuazione di quelli adatti a bambini di età prescolare 1-4 anni ad integrazione dei giochi già presenti e maggiormente rivolti a bambini di età scolare 5 – 11 anni; di un gioco inclusivo al fine di permettere l’utilizzo del gioco contemporaneamente, con pari dignità, sia ai bambini con disabilità che a quelli normodotati. Gli interventi in corso – conclude l’Assessore – renderanno ancora più belle e sicure le nostre villette comunali in attesa di poter tornare a frequentare anche questi luoghi in totale libertà e finalmente liberi dal Covid”.

L’obiettivo principale è quello di riqualificare delle aree gioco che siano da un lato sicure ed inclusive a tutti i bambini e dall’altro di accrescere il valore delle aree stesse rendendole più fruibili e piacevoli. La scelta progettuale proposta, riguarda non solo la fornitura di nuove attrezzature ludiche, ad implementazione e/o sostituzione/riparazione di quelle esistenti, ma anche un insieme di lavorazioni, non meno importanti, necessarie per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza delle pavimentazioni antitrauma esistenti, mediante posa in opera di gomma colata antitrauma di idoneo colore per il ripristino di alcune porzioni ammalorate (circa 31,00 mq. complessivi) previe riquadrature e rimozioni delle stesse.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo