Gaeta: Cassaintegrazione Acqualatina. Non si possono sistemare i bilanci sulla pelle dei lavoratori e con isoldi pubblici

Il Paese delle meraviglie a Minturno


È di pochi giorni fa la notizia che annuncia, da parte di Acqualatina S.p.a, la decisione di beneficiare della “Cassa integrazione gestione ordinaria” (CIGO) per i suoi dipendenti. Una decisione, questa, che ha suscitato addirittura anche le ire di alcuni amministratori ed esponenti di forze politiche da sempre strenui sostenitori del gestore privato. Infatti non si trovano ragioni per giustificare una scelta del genere, in un momento poi in cui un gran numero di persone è costretto a rimanere presso la propria abitazione, determinando quindi un aumento considerevole del consumo di acqua (per scopi sanitari e alimentari) e che quindi vedrà di sicuro una crescita dei ricavi del gestore. Evidentemente tutto ciò non ha minimamente scoraggiato gli amministratori di Acqualatina, i quali hanno deciso di migliorare i bilanci della loro società proprio sulla pelle dei lavoratori e utilizzando anche stavolta denaro pubblico. Come già ci aspettavamo, l’Amministrazione di Gaeta e il Sindaco Cosmo Mitrano si sono guardati bene anche stavolta dal proferire una sola parola per stigmatizzare l’atteggiamento inopportuno del gestore. Sono anche le scelte della società e le modalità con cui vengono portate avanti a dare maggior forza alla nostra proposta. Infatti, già da diversi mesi, stiamo conducendo una battaglia per la creazione di una o più aziende speciali di diritto pubblico che potranno gestire, tra le altre cose, anche il servizio idrico. Soltanto attraverso la gestione interamente pubblica di un bene fondamentale come l’acqua, sarà possibile garantire ai lavoratori tutele occupazionali ed economiche che meritano, mettendo in salvo anche i cittadini dalla gestione spregiudicata e priva di scrupoli portata avanti da Acqualatina con la copertura politica di tutto l’arco istituzionale.  Come Comunisti sosteniamo coerentemente e da anni una battaglia politica sull’acqua. Abbiamo da sempre tra i nostri obbiettivi la totale ripubblicizzazione del servizio idrico. Approfittiamo per ricordare a tutti i cittadini che, in attesa di poter riaprire lo sportello di Via Indipendenza 206, possono contattarci per inviare segnalazioni sulla nostra pagina facebook: Partito Comunista – Gaeta – Sez. “Mariano Mandolesi”.

le3cshop.com