Gaeta, Farmacia Comunale: il Consiglio Comunale dice sì all’unanimità

Il Sì unanime del Consiglio Comunale dà il via all’istituzione di una farmacia comunale a Gaeta. Nell’ultima seduta, svoltasi martedì 4 febbraio 2014, l’intera assise cittadina si è espressa a favore della costituzione di un apposito consorzio intercomunale per la gestione di farmacie comunali.

“Un’iniziativa di notevole rilevanza sociale – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano –  promossa dalla nostra Amministrazione, sempre sensibile alle istanze cittadine, e particolarmente attenta a  quelle espresse dalle fasce più disagiate. L’istituzione della farmacia comunale consentirà, infatti, di erogare servizi di notevole utilità per la collettività, sopratutto  a favore di anziani e  disabili,  come la consegna a domicilio di farmaci e parafarmaci. Ed ancora si potranno promuovere campagne di informazione e prevenzione sanitaria, collaborazioni con associazioni, anche di volontariato, operanti nel settore socio assistenziale e socio  -sanitario, realizzare, quando possibile, anche una contenimento dei prezzi dei prodotti farmaceutici e parafarmaceutici in vendita, per contribuire ad allentare la morsa della crisi economica che soffoca tante famiglie”.

La legge prevede, per i Comuni con un numero di abitanti inferiore a 30.000, la necessità di consorziarsi  ai fini dell’erogazione del servizio pubblico farmaceutico.

Nel Consorzio, il Comune è titolare della farmacia comunale e controlla attraverso gli organi istituzionali consortili la concreta gestione del servizio. Uno dei vantaggi del Consorzio intercomunale consiste nella possibilità di gestire la farmacia attraverso una società mista pubblico – privata. L’ingresso del socio privato significa nuove risorse volte alla gestione materiale della farmacia, la sua  selezione avviene attraverso una gara ad evidenza pubblica.

Partner del consorzio che ha ottenuto l’ok dell’assise consiliare è il Comune di Bracciano che, analogamente a Gaeta, come previsto dalla normativa vigente, ha formalmente espresso prelazione, nei confronti della Regione Lazio, per l’erogazione del servizio farmaceutico. L’accordo tra i due Enti è stato raggiunto nell’incontro tenutosi il 7 gennaio scorso a Bracciano tra il Vice Sindaco Gianpiero Nardelli e l’Assessore Rinaldo Borzetti per la città ospite, ed il Vice Sindaco di Gaeta Cristian Leccese. Con la deliberazione dei rispettivi  Consigli Comunali e la firma di una convenzione ad hoc, entrambi i Comuni potranno dar vita nel proprio territorio ad una farmacia comunale.

Il Consorzio sarà denominato CO.I.Fa.L (Consorzio Intercomunale Farmacie Laziali) e avrà una durata di 50 anni. Esso ha per scopo l’esercizio associato delle funzioni di governo, programmazione ed organizzazione della farmacia comunale. La quota di partecipazione  per ciascun Comune è pari a 2.500 euro.

E’ ancora da definire il quartiere in cui verrà aperta la farmacia comunale, ma  nella scelta si terrà conto della densità di popolazione, delle potenzialità di sviluppo dell’area, e quindi  della necessità in loco di potenziamento dei servizi al cittadino.