Gaeta: Giornata della Memoria: riconoscimenti a militari internati e intensa testimonianza del sopravvissuto Coccoluto in Aula Consiliare

“Il viaggio verso il campo di concentramento è stato il più disastroso della mia vita, ma ancora non sapevo che mi aspettava il peggio”. E’ Cosmo Coccoluto, nato a Gaeta nel 1919, soldato dell’Esercito italiano, internato ad Innsbruck – Dresda dal 25.09.1943 al 08.05.1945, a far sentire, nell’Aula Consiliare del Municipio di Gaeta, la sua voce, commossa ma viva, consapevole che la sua testimonianza va oltre le mura del Palazzo, e oltre le generazioni.