Gaeta: La “Signora del Vento” vuole ancora spiegare le sue vele!

E’ trascorso quasi un anno da quella notte tra il 16 ed il 17 novembre 2019, quando onde ben oltre i 4 mt e vènti fino a 84 nodi hanno danneggiato la Nave Scuola “Signora del Vento”, spezzando due alberi alti oltre 49 mt e causando danni lungo il fianco di diritta della stessa. L’Istituto, sin dal lunedì successivo al sinistro, ha avviato un’intensa e fitta rete di relazioni con il Ministero dell’Istruzione e con altri Ministeri per trovare risposte e soluzioni per il ripristino della Nave Scuola. Purtroppo, quando sembravano vicine possibili soluzioni, la pandemia Sars-Cov 19 ha fatto spostare l’attenzione verso altro e l’Istituto si è trovato da solo a dover gestire la difficilissima situazione nella quale si è venuta a trovare. Il Consiglio di Istituto, a fine giugno 2020, ha dovuto assumere, così, la triste decisione di adottare la procedura prevista dall’Art. 546 del Codice della Navigazione. Sabato 24 ottobre è stato pubblicato il bando che prevede, in primis, la possibilità di acquistare lo scafo della Nave “così come sta e giace” da parte di privati o aziende. L’Istituto ha deciso anche di inserire un punteggio superiore per quelle offerte che mirano a ripristinare la nave, lasciando aperta sia la possibilità di continuare le attività di formazione in alternanza per gli allievi del Caboto, sia la presenza nel Golfo per il maggior tempo possibile. Solo qualora non dovesse emergere nessuno disposto ad investire per il futuro del Veliero, l’Istituto dovrà valutare anche eventuali proposte per la demolizione. Il Caboto è fiducioso che i molti cittadini del territorio, i quali più volte hanno lamentato la lontananza delle Istituzioni dalle decisioni a salvaguardia del veliero, o invocato l’intervento della comunità per restituire alla città questo simbolo (non in quanto nave ma per quello che rappresenta), si attivino per continuare a far dispiegare le vele della “Signora del Vento” e restituirla al territorio e agli studenti.

di Erasmo Coccoluto