Gaeta: Nuovo ingresso in maggioranza le considerazioni del PD

Comune di GaetaLa conferenza stampa congiunta con Michele Forte e il passaggio in maggioranza del consigliere Martone eletto all’opposizione con la lista Nuova Area dimostra che i dubbi sulla compattezza e l’integrità dell’amministrazione Mitrano sollevati in precedenza dal Partito Democratico di Gaeta sono confermati.

Il periodo trascorso dalla richiesta di verifica della maggioranza, tutt’ora non discussa nel Consiglio Comunale, è servito all’amministrazione comunale elusivamente per compattarsi e risolvere i suoi problemi interni.

Il rimpasto di giunta ipotizzato dopo l’abbandono dell’ex vice sindaco Leccese non c’è stato ma al contrario si è aggiunto un consigliere comunale alla maggioranza che non aveva più i numeri in consiglio a causa dell’abbandono dei cons. Accetta e Matarazzo.

L’intervento di Michele Forte, Rappresentate del UDC provinciale, è stato finalizzato a mantenere saldo l’incarico in giunta dell’assessore Vona, che in un primo momento sembrava che doveva essere sostituito, ma questa ipotesi avrebbe provocato ancora maggiori squilibri all’interno della maggioranza consiliare.

Non possiamo sapere quali siano stati i termini dell’accordo che ha tenuto insieme la maggioranza, certo è che si intravede ben poca politica e molta voglia di rimanere al potere per poter continuare a perseguire gli interessi delle varie anime che compongono la maggioranza.

È proprio l’assenza di collante politico e di una visione che fa temere per il futuro della città, a maggior ragione ora che ogni singolo componente della maggioranza, a causa dei numeri traballanti in consiglio comunale, ha ancora più potere contrattuale all’interno della coalizione con la possibile conseguenza di una prossima sessione di bilancio all’insegna dei finanziamenti e delle spese non per l’interesse della collettività ma per quello dei pochi, ma fondamentali, gruppi di interesse presenti in consiglio comunale.

D’altra parte la cittadinanza gaetana ha già potuto verificare questa possibilità quando nel settembre del 2014 il consiglio comunale ha introdotto una delle tasse per la spazzatura più care d’Italia ma ha applicato sconti agli stabilimenti balneari pur di garantirsi il sostegno dei loro rappresentanti in consiglio comunale.

Il partito democratico e i suoi consiglieri saranno in prima linea a vigilare sull’effettiva capacità della maggioranza di governare e programmare secondo le necessità dalla città, ponendo un’attenzione rilevante nelle prossime sedute di Bilancio, nelle quali, proporremo sempre più proposte in linea all’interesse generale dei cittadini e le proprie famiglie contrapponendolo all’interesse particolare dei gruppi di interesse che covano nella  maggioranza consiliare

Segreteria del PD Gaeta

Circolo “Gino Valente”

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.