Gaeta: Partito Comunista M. Mandolesi. Dimissioni Rosato non bastano. NON ESISTE UN PD BUONO E UN PD CATTIVO, SONO TUTTE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA.

Con l’avvicinarsi delle prossime elezioni amministrative anche per la città di Gaeta si inasprisce il conflitto tra chi è riuscito a ritagliarsi un posto nell’attuale Amministrazione e chi ne è rimasto fuori o siede in minoranza in Consiglio Comunale. Le richieste di dimissioni del Presidente del Consiglio Pina Rosato venute da Scinicariello e Magliuzzi, in seguito alla deplorevole vicenda dei concorsi ASL pilotati che hanno visto coinvolto anche il figlio dell’esponente del PD gaetano, ne sono la conferma. È assurdo ma non paradossale che a richiederle siano esponenti della sua stessa area politica come se questi rappresentassero invece una parte “buona” all’interno del centro sinistra a guida PD. Una forza politica questa che ha contribuito negli ultimi anni insieme al centrodestra di Forza Italia, Lega e post fascisti alla Meloni a deregolamentare il mercato del lavoro, che ha portato avanti le stesse identiche politiche economiche di austerity dettate dall’Unione Europea che ancora continuano a privatizzare e tagliare su scuola, sanità, servizi sociali, e che anche a livello locale si sono tradotte  nell’arricchimento di pochi privilegiati (alcuni addirittura siedono in consiglio comunale), precarietà, crisi demografica e l’allontanamento della parte migliore della cittadinanza costretta ad emigrare alla ricerca di un futuro migliore. Questi signori sono tutti membri di un solo partito, il PARTITO UNICO LIBERISTA dei padroni e ogni scontro fratricida fra loro e solo per spartirsi poltrone e parti del bottino capitalista. Contro tutto questo non basta una richiesta di dimissioni che non cambi alcunché delle logiche politiche. Centro sinistra allargato ora al M5S e centro destra rappresentano oramai gli stessi interessi.

A GAETA COME NELL’ITALIA TUTTA NON BASTA UN CAMBIO, SERVE UNA RIVOLUZIONE !!!

Comunicato Stampa

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo