Gaeta sempre più capitale del Beach Handball

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

DSC_3484

SPORT: Gaeta sempre più capitale del beach handball, a distanza di un mese dal primo stage, la nazionale under 16 sotto la guida attenta di Mister Vincenzo Malatino è tornata ad allenarsi sulla sabbia di Gaeta.

Un secondo stage, che il tecnico ha voluto in vista dei campionati europei di categoria che si svolgeranno a Nazarè in Portogallo dall’8 al 10 luglio prossimo.

Non è la prima volta che la spiaggia pontina fa da scenario agli stage delle rappresentative italiane di Beach Handball, negli anni scorsi, prima la nazionale femminile e poi anche la rappresentativa maschile hanno preparato i loro impegni sulla sabbia dorata della spiaggia gaetana.

Sedici i convocati da Mister Malatino: Capuzzo Matteo (2000 – Trieste), Ganz Riccardo (2001 – Trieste), Mengon Marco (2000 – Pressano), Mengon Simone (2000 – Pressano), Campestrini Davide (2000 – Pressano), Busetti Luca (2000 – Meran), Prantner Max (2000 – Meran), Freund Alex (2000 – Meran), Mitterutzner Christian (2001 – Brixen), Cabrini Giovanni (2000 – Torri), Notarangelo Davide (2000 – Putignano), Pavani Giovanni (2000 – Estense), Pantanella Davide (2000 – CUS Cassino Gaeta), Coccimiglio Davide (2001 – Camisano), Benini Alessandro (2001 – Ventimiglia), Rizzo Davide (2000 – Grosseto); i ragazzi, nella tre giorni gaetana si sono sottoposti a doppie sedute di allenamenti.

DSC_3529Soddisfatto e visibilmente emozionato Davide Pantanella, giocatore del CUS Cassino Gaeta Handball ’84, alla sua seconda convocazione: “E’ stata una bella esperienza, sicuramente ho ampliato la mia conoscenza di beach, cosa che sicuramente in futuro mi sarà utile. Siamo una bel gruppo forte fisicamente e compatto cosa che certamente ci fa ben sperare per il Portogallo”.

Intanto Gaeta tornerà scenario del Beach Handbal Internazionale, con il prossimo torneo estivo, che quest’anno sarà tappa Europea EBT, Campionato Europeo per squadre di club, per il quale hanno già dato la loro adesione squadre provenienti da Polonia, Olanda, Slovenia e Croazia mentre ci sono contatti per portare squadre provenienti da Grecia, Danimarca, Germania, Ungheria e Romania.

di Enrico Duratorre

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.