Gaeta:”Siria,l’amore vince ogni paura”.

Presentazione dell’esperienza di una coppia siriana al servizio di una scuola per ragazzi sordomuti nonostante la guerra civile in Siria

L’Associazione Gocce di Fraternità Onlus, sede secondaria di Gaeta, e il Gruppo musicale Armonie organizzano per sabato 25 maggio 2019 alle ore 18.00, presso la Fondazione G. Caboto – Palazzo della cultura (Via Annunziata, 58 – Gaeta), il convegno dal titolo “Siria, l’amore vince ogni paura”, che aprirà la nuova stagione di iniziative e concerti finalizzati alla raccolta di fondi in favore dei bambini siriani, vittime di anni di guerra e distruzione, come quelli della parrocchia di S. Francesco d’Assisi in Aleppo guidata da fra Ibrahim Alsabagh, ofm.

Quest’anno si aggiunge anche il progetto di sostegno all’Istituto E.H.I.S. (École d’Habilitation et d’Initiation pour les Sourdes), fondato da Jean e Viviane Gebran, e dedicato ai bambini non udenti sempre in Aleppo. La sordità è un problema molto diffuso in Siria, soprattutto in contesti poveri islamici, dove il matrimonio tra consanguinei è una pratica diffusa che determina gravi tare genetiche ma è anche una delle possibili conseguenze del morbillo; spesso i bambini con tale disabilità sono abbandonati a sé stessi. Oggi il centro E.H.I.S. costituisce un importante punto di riferimento per le famiglie e offre una concreta possibilità di inclusione per i ragazzi.

Quella di Jean e Viviane è una storia che parla di amore, coraggio e speranza. Hanno fondato una scuola per ragazzi sordomuti ad Aleppo ed hanno continuato a gestirla nonostante la guerra in corso in Siria e la tentazione di molti di abbandonare il Paese.

A raccontarci questa storia saranno Aurelio Molè, capo redattore della rivista Città Nuova nonché autore televisivo per il programma “A sua immagine” di Raiuno, Tamara Awwad, responsabile per il progetto “Emergenza Siria” dell’Associazione AMU (Azione per un Mondo Unito) e  Anna Marenchino direttrice dell’AMU, una ONG costituita nel 1986 e riconosciuta idonea dal Ministero degli Affari Esteri italiano per la realizzazione di progetti di cooperazione allo sviluppo e per attività di formazione ed educazione allo sviluppo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.