Giornate di pulizia a Fiuggi e Trevi nel Lazio del 16 maggio 2021. Fare Verde sottolinea le responsabilità politiche per l’inquinamento e il degrado dell’Ambiente

Il giorno 16 maggio 2016 Fare Verde si è impegnata in due giornate ecologiche di pulizia nei comuni di Fiuggi e Trevi nel Lazio. Volontari di Fare Verde Fiuggi guidati da Bruno Fontana ,  di Serrone , di Monte San Giovanni Campano e di Villa Latina insieme ad un gruppo di Studenti Fiuggini hanno pulito e sfalciato l’erba all’area verde  Fontanile Fossato mentre un altro gruppo ha reso di nuovo accessibile il percorso fino a Pozzo Fracicale. Erano presenti anche il Consigliere con delega all’Ambiente Marco Paris e il Dott. Marco Belli Presidente provinciale di Fare Verde.

A Trevi nel Lazio invece i volontari di Fare Verde Piglio guidati da Nicola Ciervo si sono dispiegati sul territorio ed  hanno  ripulito l’area della fonte Suria, attuando anche un  taglio d’erba , rendendo l’area più accogliente.  Era presente anche il Sindaco di Trevi nel Lazio che non ha mancato di ringraziare i volontari e di precisare l’importanza delle giornate di pulizia sul territorio.

A tal proposito il Presidente provinciale di Fare Verde ha voluto sottolineare che:

“L’ambiente è la casa comune dove tutti noi viviamo e purtroppo molto spesso viene utilizzato come discarica dei nostri più svariati rifiuti. Nonostante l’attuazione della raccolta differenziata ,  l’incivile abitudine dell’abbandono di rifiuti prolifera e  non manca neppure di vedere le  mascherine gettate per strada. D’altro canto, è anche vero che ogni comunità  non si è mai dimostrata insensibile al problema, anzi in maniera virtuosa si è riunita per dare vita a giornate ecologiche di pulizia  importanti. E’  con questo spirito che Fare Verde  promuove le giornate di pulizia  e lo chiarisce una volta e per tutte perché tutti siamo chiamati in prima persona a contribuire al mantenimento e al miglioramento del decoro urbano, oltre che alla diffusione di una cultura di tutela dell’ambiente, inteso come bene comune e per questo da salvaguardare da ogni comportamento lesivo e incivile, incentivando l’adozione di stili di vita più eco-compatibili. Le giornate di pulizia o meglio per la  “Custodia del Creato”  sono  l’occasione per sensibilizzare  le future generazioni al rispetto dell’ambiente, partendo dall’amore per il proprio paese e per  il territorio in cui si vive. Quindi le associazioni Ambientaliste  non hanno    nessun senso di colpa  paventato con demagogia da chi vuole  indicare un  immaginario nemico comune. Le colpe per l’inquinamento , la devastazione del suolo e  la mancanza di decoro civico  vanno ricercate negli atteggiamenti omissivi   e al lassismo di tutte le  Istituzioni che negli anni hanno dato un pessimo esempio alla popolazione facendo capire in un modo o nell’altro che inquinare la terra, l’acqua e l’aria  erano soluzioni accettabili o meglio che non erano azioni da essere punite. Fare Verde che è  testimone storica di ogni inquinamento e devastazione  fin  dal 1986  (anno della sua fondazione)  vuole ricordare ai politici che furono proprio  i Comuni  che per primi negli anni ’90 in nome dell’emergenza  iniziarono  a creare discariche di rifiuti disseminate (compreso il comune di Fiuggi) in quello che allora era chiamato sito SIN Frosinone. Ancora oggi quei rifiuti interrati sono un problema e l’Italia che  per  riparare i danni causati dalla pseudo politica dell’emergenza  dei  piccoli sindaci   ha dovuto nominare addirittura un Commissario alle Bonifiche. I sensi di colpa li devono  avere quelli che permettono di sporcare , inquinare e devastare il territorio  pur essendo pagati per non permettere  queste cose. Di certo i sensi di colpa non li possono avere le Associazioni e i Cittadini volontari   che con mille sacrifici cercano di pulire senza chiedere nulla in cambio.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo