Golfo: Jazzflirt Festival 2015 – XI edizione

I.T.E. Tallini Castelforte

Jazz FlirtSuperato il traguardo delle dieci edizioni, l’Associazione Jazzflirt – Musica & Altri Amori, associazione composta da appassionati e dedita alla promozione della musica di qualità e di progetti che fanno dell’originalità la loro caratteristica primaria, anche quest’anno propone il Jazzflirt festival, un’occasione annuale in cui confrontarci sul panorama musicale jazz e per approfondire la conoscenza di alcuni degli artisti più espressivi del momento.

 

Con il contributo del Comune di Formia e dei nostri Partners e Sponsors privati, il 6 luglio, nell’ambito della manifestazione “Venezia-Montecarlo VIII ed.” presso il MOLO VESPUCCI in FORMIA, si esibirà il duo PASQUALE MIRRA (vibrafono) – HAMID DRAKE (batteria, percussioni, voce).

Un incontro casuale, fortunato e alchemico quello tra Pasquale Mirra e Hamid Drake, dove sorpresa e imprevedibilità, voglia di superare il limite delle convenzioni, con una incessante ricerca sonora, sono gli elementi rintracciabili in questo suggestivo duo.

La sinergia musicale e l’intenso scambio, che Mirra e Drake riescono a creare, ammaliano per la brillantezza delle idee che riescono ad esprimere non solo senza apparente fatica, ma con un interscambio e una interazione strumentale impressionante.

 

Il 17 luglio, in collaborazione con il MARY ROCK, presso l’incantevole Spiaggia dei Sassolini di Scauri, (già teatro di numerose pellicole della storia del cinema, come “Il Conte di Montecristo” con Gérard Depardieu e “Per Grazia Ricevuta” di e con Nino Manfredi) piccola e suggestiva baia sita all’interno del Parco regionale di Gianola e del Monte di Scauri, si esibirà il chitarrista PAOLO ANGELI.

Prodigio della chitarra sarda preparata, con cui si esibisce abitualmente dal vivo, e visionario creativo dell’avantgarde-jazz, Paolo Angeli ha raggiunto una maturità ormai indiscutibile sviluppando uno stile così personale da costituire quasi un genere musicale a sé stante che coniuga tradizione sarda, canto in Re, pratiche improvvisative, la passione per Fred Frith e Bjork con uno spirito libero davvero unico. La sua creatività va oltre questo stile musicale personalissimo. Per tradurre in musica le sue idee originali, Angeli ha sviluppato un modello di chitarra che gli consente di andare oltre i limiti impostigli dai tradizionali strumenti a sei corde.

 

Dopo questi due primi appuntamenti, il festival riprenderà il 18 e 19 settembre nella Corte Comunale di Formia per tre concerti.

 

Per Venerdi 18 settembre è in via di definizione il gruppo che sarà invitato ad esibirsi, mentre

per la serata finale del 19 settembre è previsto un doppio concerto.

Primi a salire sul palco saranno i giovanissimi Opus Incertum ossia Domenico Vellucci (Sax Alto & Tenore), Emilia Zamuner (Voce), Paolo Zamuner (Piano), Giulio Tosti (Organo), Giovanni Iacovella (Batteria), formazione interessante ed intrigante come i brani originali che presenteranno.

 

Conclusione in grande stile poi con il trombettista Fabio Morgera alla testa di un proprio gruppo denominato “BLACK OUT”.

Fabio Morgera ha trovato successo e fama sulla scena di New York ed ha sempre dimostrato di trovarsi a suo agio con i linguaggi musicali più disparati ma con la presenza costante della componente afroamericana che lo ha accompagnato fin dagli esordi della sua carriera musicale.

Un musicista che trova nell’improvvisazione una certa libertà di comunicazione, sempre alla ricerca di uno stile, nonché di una sonorità personale. “Di buono c’è che i neri americani non mi considerano il tipico bianco privilegiato. Io sono passato dalla vergogna alla tristezza, dalla rabbia all’indifferenza fino all’autostima e all’orgoglio di essere un jazzista portatore di handicap come tanti grandi, da Art Tatum a Roland Kirk”.

 

I commenti sono bloccati.