Grande successo per l’ultimo libro di Federica Di Sarcina

 

EDU150420160059

CULTURA: Lo scorso 15 aprile è stato presentato presso la sala Ribaud del comune di Formia il libro di Federica Di Sarcina intitolato “Cultura di genere e politiche di pari opportunità. Il gender mainstreaming alla prova tra UE e Mediterraneo”.

La presentazione ha avuto luogo durante il terzo incontro della Fidapa, di cui l’autrice fa parte; a moderare il dibattito c’era Iolanda Petracchini, vice presidente della sezione Gaeta-Formia-Minturno; presente anche il primo cittadino Sandro Bartolomeo che ha sottolineato l’importanza del ruolo territoriale come punto di partenza per le pari opportunità.

EDU150420160036La parola passa a Maria Giulia Monforte, past presidente della sezione Gaeta-Formia-Minturno, che ha curato il tema internazionale: “making the difference throgh leadership and action”.

Tra le relatrici erano presenti, Fiorenza Taricone, docente all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Maria Rita Manzo, assessore alla Pubblica Istruzione e Politiche Ambientali e la forte presenza istituzionale di Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato.

EDU150420160030La professoressa Taricone ha analizzato le origini culturali del gender gap e dell’importanza di diffondere nuovi modelli per l’educazione al rispetto di genere già nel mondo della scuola, proponendo di far diventare il lavoro di Federica Di Sarcina come un libro di testo. Sulla stessa linea l’assessore Manzo che punta l’indice sull’assenza di figure femminili nei libri di storia.

EDU150420160048La senatrice Valeria Fedeli ricorda che siamo una Repubblica grazie al voto delle donne, perché il 2 giugno di 71 anni fa votarono a favore della Repubblica più le donne che gli uomini, e che, tuttavia, ciò ancora non viene ricordato nelle sedi istituzionali. E ancora descrive come le pagine più belle ed importanti della nostra costituzione siano state scritte proprio da donne, come l’articolo 3 e il 21. La senatrice ribadisce l’importanza di riconoscere la differenza tra i generi per affrontare il cambiamento, un’operazione culturale che va fatta in due, uomini e donne. Un’occasione inoltre per ribadire l’impegno di questo Governo affinché nessuno dei due sessi sia sottorappresentato in contesti decisionali e nello sposare la causa del congedo di paternità di 15 giorni.

La giovane autrice, Federica Di Sarcina, infine, ha ringraziato i partecipanti sottolineando il ruolo dell’Europa, che deve diventare fondamentale per rafforzare le difese contro il gender gap.

di Elena Petruccelli

Foto di Enrico Duratorre

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.