Grande successo tra i convenuti al BIT di Milano per la XXXV edizione di Atina Jazz Festival.

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Si è svolta a Milano da domenica 9 a martedì 11 febbraio 2020 la quarantesima della BIT – Borsa internazionale del turismo. 

Si è dunque appena conclusa la tre giorni internazionale, una delle più importanti fiere del settore turistico internazionale che quest’anno ha raggiunto il suo 40° anniversario. 

Allestita nei padiglioni milanesi della centralissima location di Fieramilanocity, la Bit è stataun’occasione di incontro tra decision maker, esperti del settore e buyer selezionati provenienti dalle aree geografiche a più alto tasso di crescita economica e da tutti i settori della filiera turistica. 

Per il pubblico dei viaggiatori, la Borsa Internazionale del Turismo è stata però soprattutto un’occasione per scoprire luoghi da sogno e magari iniziare a pensare alla prossima vacanza.

Per promuovere il proprio territorio ci sono state, presso la Fiera di Milano, tutte le regioni italiane assieme alle grandi città, alle destinazioni emergenti o adatte ad un turismo più leisure per chi ama le vacanze outdoor.

Tra queste ovviamente la Regione Lazio che nel proprio spazio espositivo ha programmato una serie di eventi al fine di promuovere le attività turistiche del territorio regionale. Oltre 8000 le persone che hanno visitato lo stand della Regione Lazio.

Tra gli eventi promossi dalla Regione grande risalto ha avuto la presentazione del prossimo Atina Jazz Festival che nel prossimo mese di luglio, dal 23 al 26 luglio p.v., spegnerà le candeline della XXXV (trentacinquesima edizione).

Presso il BIT di Milano a presentare la prossima edizione della storica kermesse musicale atinate, il giorno 11 febbraio, c’erano il Direttore del Festival, l’Avvocato Daniele Bartolomucci oltre al Direttore Artistico del Festival, il dottor Leonardo Manzari.

Il Direttore Bartolomucci ha ribadito e sottolineato come “… dopo i successi dell’edizione Winter del Festival, appena conclusa, abbiamo deciso di eleggere il BIT di Milano come occasione per svelare il programma dell’evento clou del prossimo Festival del Jazz di Atina. La nostra cittadina non può disperdere questo enorme patrimonio culturale che da 35 anni ne rappresenta un fiore all’occhiello per la nostra comunità. Ringraziamo la Regione Lazio che considera il nostro Festival come una delle eccellenze turistiche regionali per il prossimo anno e che ci ha dato questa opportunità e noi siamo fieri di quanto stiamo facendo e sicuramente l’occasione è quella giusta per svelare, con larghissimo anticipo dunque, il cartellone del prossimo festival”.

Il Cartellone del prossimo Atina Jazz Festival sarà ricco di eventi musicali da non perdere. Un cartellone pieno di nomi altisonanti per il panorama jazzistico nazionale che il Direttore Artistico Leonardo Manzari ha rivelato in occasione dell’evento milanese.

“Il tema del prossimo festival è L’Italia in Jazz come tutti ormai sanno” ha detto il dottor Manzari ai convenuti presso il padiglione della Regione Lazio “e dunque abbiamo deciso di concentrare il nostro interesse su figure musicali che potessero accendere la fantasia dei melomani per trascorrere in terra di Comino serate all’insegna della buona musica. Sergio Cammariere, Raphael Gualazzi, Nick The Nightfly oltre a Karima, Elisabetta Serio ed Emilia Zamuner rappresentano un parterre di grande richiamo a nostro avviso. Inoltre abbiamo voluto esplorare le sonorità swing di una nuova proposta italiana rappresentata dai “Conosci mia cugina”. Tutte le sere del Festival si esibiranno sul palco di Piazza Marconi due artisti e dunque Atina sarà al centro della musica jazz come da 35 anni in qua” ha concluso Manzari.

Pertanto dal 23 luglio alle ore 21.00 allorquando sul palco di Piazza Marconi salirà Emilia Zamuner, gli appassionati potranno godere delle sonorità italiane della musica colta e d’autore.

le3cshop.com