Handball – NON C’È DUE SENZA TRE PER LA GEOTER

Geoter GaetaNon c’è due senza tre. La Geoter Gaeta sembra averci preso gusto, e così, dopo le vittorie al cospetto di Benevento e Lazio, inanella il terzo successo consecutivo, ancora più emozionante perché corrisponde al primo davanti al pubblico amico. Stavolta, a farne le spese è il Team Handball Alcamo, costretto ad inseguire invano i padroni di casa sin dal primo minuto e mai concretamente pericoloso per Marciano e compagni, pronti a sfoderare un’ottima prestazione di squadra con determinazione e sicurezza. Da sottolineare, le prove di Recchiuti, top scorer con 13 reti, e Krasovec, in doppia cifra a quota 11, ma in modo particolare quella del portiere Dario Di Palma, in giornata di grazia, una vera e propria saracinesca tra i pali biancorossi.

A rompere il ghiaccio è capitan Marciano dopo 33’’, gli risponde Sciré per l’1-1, unica parità nell’intero arco del match. L’avanzata gaetana parte dal 5’, con un parziale di 3-0 che costringe coach Randes al time out sul 4-1. Gli effetti, però, non sono quelli sperati, Krasovec ingrana la marcia e Recchiuti non ne sbaglia uno dai sette metri (chiuderà con un tondo 7/7), al 15’ è 8-2, un +6 che viene conservato al 19’, 10-4, e al 21’, 11-5. Il tecnico siciliano ferma ancora il gioco sul 12-5, ma i locali sono inarrestabili e al 26’ si tocca il massimo vantaggio, 14-6, +8. Al ritorno negli spogliatoi la situazione rimane quasi invariata, 15-8. Nella ripresa la musica non cambia, anzi il vantaggio della Geoter cresce fino a raggiungere quota +10 al 10’, 21-11, e al 17’, 27-17. Poi cinque minuti di black out, con gli ospiti che trascinati da Giacalone firmano un break di 5-0, 27-22 al 21’. Ma è solo un momento, perché lo spirito di gruppo dei laziali è più forte e si riprende subito a macinare gioco e gol con Recchiuti, ancora infallibile nei rigori, Bufoli e Antetomaso. A chiudere i conti ci pensa la doppietta di Capomaccio, che fissa il risultato sul definitivo 35-26.

“L’approccio al match è stato quello giusto – ha commentato coach Onelli –, abbiamo difeso come avevamo preparato in settimana e chiunque sia entrato ha fatto quello che doveva fare. Peccato per quei cinque minuti nella ripresa in cui abbiamo dovuto fare i conti con un piccolo calo, subendo un parziale di 5-0, ma è stato l’unico momento in cui abbiamo mollato. Siamo stati bravi anche a non reagire e a non innervosirci quando la partita è diventata un po’ maschia. Devo fare inoltre i miei complimenti a Dario Di Palma, stavolta si è davvero superato”.

Il prossimo appuntamento per la Geoter è per domenica 2 novembre alle ore 17, quando ancora al “PalaSanPietro” di Formia arriverà la corazzata Junior Fasano, in occasione del recupero della gara non disputata l’11 ottobre per impegni di Coppa EHF dei pugliesi.

GEOTER GAETA – TH ALCAMO 35-26 (p.t. 15-8)
GEOTER GAETA: Di Palma, Cienzo, La Monica, Recchiuti 13, Marciano 2, Aragona 3, Onelli, Krasovec 11, Martino 1, Antetomaso, Ponticella 2, Bufoli 1, Florio, Capomaccio 2. All.: Paolo Bettini
TH ALCAMO: Scaglione, Scirè 8, D’Angelo 2, Pipitone 3, Di Gaetano 2, Giorlando, Giacalone 9, Mulè, Duca, Cruciata, Stabile 2, Esposito, Randes. All.: Benedetto Randes
ARBITRI: Bassi – Scisci

UNDER 20

Inizia domenica 26 ottobre il campionato di Serie B-Under 20 Lazio. Il Gaeta Sporting Club, quarto nelle Finali Nazionali della passata stagione, sotto la guida di Paolo Bettini, esordirà presso la Struttura Geodetica di via Venezia, alle ore 11, incontrando il Cus Cassino Gaeta 84 di Antonio Viola.