I Watersunderground ad Anzio

watersunderground 2Siamo a Villa Adele e siamo in compagnia di Emiliano Ukmar, componente del gruppo Watersunderground che si sono esibiti sul palco. Questa loro esibizione è legata a una raccolta fondi dedicata a Valerio e il gruppo, contattato dalla Pro loco, ha deciso che l’intero incasso sarà devoluto a questa causa. Chi è Valerio? Valerio è un bambino di sei anni affetto da una malattia rara chiamata “micro decuplicazione del cromosoma xq 28”. Questo bambino non può parlare, cammina a fatica e convive con altre problematiche che questa malattia comporta. Questa serata è organizzata dalla Pro Loco città di Anzio il cui presidente Augusto Mammola ci rammenta che il comune è sempre attento a un certo tipo di problematiche e nel corso del programma estivo Anzio Summer Time ci saranno diversi eventi organizzati dalla Pro loco a sfondo sociale. Torniamo ad Emiliano e ci facciamo raccontare la storia del gruppo. Il gruppo nasce nel 2002 come tribute band dei Pink Floyd. Nel 2008 la band inizia con la formazione che attualmente s’esibisce: Emiliano Ukmar e Stefano Abà chitarre e voci soliste, Andrea Poggi alle tastiere, Corrado Leto alla batteria, Gianluca Vigiliano alle percussioni, Flavio Buogo al basso, Sara Usai e Laura Prospero alle voci. I Watersunderground tribute band cercano di ricreare la band originale (in questo caso i Pink Floyd) sia a livello di suono sia d’arrangiamenti. Interpretano i brani originali mettendoci dentro molto del loro estro: li suonano e cantano come piace a loro. Il nome Watersunderground viene fuori da un brano dei Pink Floyd e preferiscono suonare senza troppo suono digitale ma nella loro struttura originaria. Alcuni brani li hanno stravolti adattandoli alle proprie esigenze musicali. Dal 2014 hanno iniziato a produrre musica originale. Come tutti i gruppi emergenti cercano una casa discografica e siamo sicuri che prima o poi la troveranno, intanto si fanno conoscere suonando i molti locali, partecipando a manifestazioni e siano certi che prima o poi qualcuno si accorgerà di loro. I brani proposti ad Anzio sono tratti in massima parte dai long playing: The dark Side of the Moon, The wall, Wish you were here: Ottima l’acustica, spettacolare la voce. Ragazzi straordinari, che lavorano come la maggior parte di noi, ma che non rinunciano alla loro passione. Grazie alla Pro loco di Anzio per aver organizzato questa bellissima serata sotto le stelle. Grazie al cuore di questi ragazzi che hanno deciso di devolvere l’intero incasso a favore di Valerio. In un mondo dove si pensa al proprio portafoglio, è bello vedere la spontaneità di questi gesti. Come piace dire a me “queste sono cantemozioni e mai come questa sera questo termine è più azzeccato”.
Barbara Balestrieriwatersunderground 1

I commenti sono bloccati.