Il 3 agosto a Minturnae la Giornata della Memoria: Presentazione del libro sul giudice Michael Angelo Musmanno e Proiezione del docufilm “Percorsi della memoria”

Mancano pochi giorni alla “Giornata della Memoria”, voluta dall’Amministrazione comunale di Minturno per ricordare il Dpr del 3 agosto 1998, con cui fu attribuita al Municipio del Sud Pontino la Medaglia d’Oro al Merito Civile per i lutti ed i danni subìti durante l’ultimo conflitto mondiale.

         Due gli appuntamenti in agenda martedì 3 agosto, presso il Teatro Romano di Minturnae: la presentazione (alle ore 19) del libro di Pier Giacomo Sottoriva “Michael Angelo Musmanno – Il giudice di Pittsburgh (Usa) – Cittadino Onorario di Minturno (1945)”, stampato dalle Arti Grafiche Caramanica di Scauri; la proiezione (alle 21) del docufilm “Percorsi della memoria”, curato dalla regista Paola Rotasso. Pubblicazione e video sono stati realizzati con il convinto sostegno del Comune pontino.

«Le ricerche nell’Archivio storico dell’Ente da parte del Delegato alla Memoria Mirco Mendico e l’impegno dello scrittore-giornalista Pier Giacomo Sottoriva – rivela il Sindaco Gerardo Stefanelli – hanno permesso, in poche settimane, di dare alle stampe un libro che riaccende i riflettori su una Cittadinanza onoraria conferita nel 1945 ad un alto ufficiale della Marina americana dal nome palesemente italiano: Michael Angelo Musmanno. Da qui l’idea suggestiva di Sottoriva, decano dei giornalisti pontini, per 43 anni impegnato nel turismo provinciale e concittadino onorario dal 2020, di inaugurare (con la sua pubblicazione) una collana da dedicare a personaggi cari alla memoria di tutti i minturnesi. Il lavoro di Pier Giacomo, per lungo tempo Direttore dell’Ept-Apt di Latina, concorre a scrivere una pur piccola parte della nostra storia e, quindi, l’Amministrazione civica ha ritenuto opportuno farne omaggio alle biblioteche, ai circoli culturali, alle associazioni, alle scuole e a coloro che fanno della cultura storica un impegno convinto».

Alla presentazione del libro interverranno il Sindaco Stefanelli, il Delegato Mendico e l’autore. Condurrà l’incontro al Teatro Romano l’Addetto alle Relazioni Esterne del Comune Antonio Lepone.

Ricordi, testimonianze e racconti di guerra si intrecciano nel documentario curato da Paola Rotasso, che racchiude in poco più di un’ora le esperienze vissute da diversi concittadini nel corso dell’ultimo conflitto mondiale: un evento drammatico che segnò la storia del comprensorio, a ridosso della famigerata “Linea Gustav”.

«Credo sia indispensabile – sottolinea il Sindaco Stefanelli – far capire ai giovani l’importanza di conoscere la storia anche tramite i racconti degli anziani che hanno vissuto in prima persona e sulla propria pelle la guerra, le bombe, la distruzione della propria casa, l’emigrazione, il lavoro all’estero, la lontananza dalla famiglia, la povertà, la discriminazione e la ricerca di un futuro migliore in un paese straniero. È necessario che le nuove generazioni attualizzino queste tematiche che, purtroppo, persistono tutt’oggi nel panorama geopolitico. L’obiettivo è quello di rendere la gioventù consapevole dei corsi e dei ricorsi della storia, perché gli errori/orrori del passato non sembrino troppo lontani ed obsoleti ma insegnino a non essere ripetuti in futuro».

Entrambi gli appuntamenti si svolgeranno nel rispetto delle prescrizioni correlate all’emergenza Covid-19. L’ingresso sarà libero ma con prenotazione obbligatoria su eventbrite.it. Per informazioni, telefonare al numero 377.3731319 (Info Point Vivi Minturno Scauri).