Il delegato Lega a Gianola Giuseppe Di Russo torna a parlare delle problematiche quotidiane del territorio.

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Il delegato Lega a Gianola Giuseppe Di Russo torna a parlare delle problematiche quotidiane del territorio che sono anni e anni che si portano in primo piano ma niente, insieme ad altri amici del quartiere Tommaso Lentini riproponiamo .

Dopo diversi solleciti ancora sussistono le varie problematiche del tipo: le piante di Oleandro vicino il campetto polivalente sul marciapiede continuano a crescere senza potatura vedendo costrette le persone a scendere sulla strada per passare con il rischio di essere investiti, ancora Palo nei pressi della fermata bus tra Tony bar e tabacchi marcio alla base con rischio di caduta, dopo l’estate ritorna il problema pensiline dove i nostri ragazzi chiedono di non prendere acqua dalle piogge invernali, infatti aspettiamo tra il civico 31 e 33 di via degli Orti il ripristino della pensilina devastata da una vettura a tutta velocità di notte, oltre le varie pensiline sparse sul territorio di via delle Vigne, Fossa degli Ulivi etc . Un parco De Curtis che in altre Città era un qualcosa di esaltante da noi diventa qualcosa che da fastidio…ma in campagna elettorale diventa una prima donna per tutti. Inoltre semplicemente con un bus navetta che funzioni utilizziamo  l’ex Seven Up come parcheggio per evitare caos i fine settimana che benissimo un bus piccolo potrebbe fare il giro del lungomare Città di Ferrara per i bagnanti che vogliono venirci. In ultimo le risorse? Possiamo utilizzare una piccola percentuale delle tasse, parcheggi, Imu e tari per coprire le spese di ragazzi per lavorare l’estate tante idee ma meglio essere sordi e dare la colpa sempre al passato. Incrementare i controlli di notte delle forze dell’ordini per lo meno questo periodo che la popolazione si moltiplica.

Continueremo quotidianamente a ricordare ad una maggioranza arroccata a palazzo che gianola è città di formia.
La riuscitissima notte bianca ci insegna che formia ha bisogno di eventi popolari. Il fatto che questo evento non era arrivato in graduatoria ed è stato poi svolto grazie solo al l’esclusione del primo classificato del bando ed alla caparbietà dell’organizzatore, ( a differenza delle frase di circostanza dell’amministrazione e dell’assessore che vogliono farci credere che gli asini volano)ci dimostrano che con questa amministrazione inconcludente bisogna insistere , bene noi lo faremo tutti i giorni!
Pino di russo
Delegato lega su gianola

le3cshop.com