“Il Sentiero degli eremiti” il 14 e 15 gennaio tra Fondi e Itri

A pochi giorni dall’inizio del 2023, non si fanno attendere le iniziative promosse dalla DMO (Destination Management Organization) per la valorizzazione della via Francigena del Sud. Il primo evento dell’anno, dedicato agli appassionati di cammini e coordinato dal Gruppo dei Dodici, è in programma il 14 e 15 gennaio.

L’organizzazione costituita allo scopo di rilanciare l’antico tracciato, porterà gli amanti del turismo lento alla scoperta de “Il Sentiero degli Eremiti”, un suggestivo cammino tra natura, tradizione e storia che si snoda tra Fondi e Itri.

L’evento, promosso dalla via Francigena del Sud, gode del patrocinio, oltre che dei Comuni di Fondi e Itri, anche del Parco naturale regionale dei Monti Aurunci, del Parco naturale regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi ed è promosso in collaborazione con l’Ostello Ossigeno e l’Associazione Onorato II Caetani.

Il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore alla Cultura e al Turismo Vincenzo Carnevale invitano pellegrini, cittadini, turisti e camminatori ad aderire numerosi. 

Il programma 

14 GENNAIO Itri – Santuario della Civita – Ostello Ossigeno circa 8 Km

Arrivo a Itri alle ore 9:00, trasferimento con pullman privato dalla stazione al centro di Itri, incontro- accoglienza con rappresentanti amministrazione locale in Piazza Umberto I. Breve visita del Centro Storico.

Si parte dal centro cittadino lungo la strada Civita Farnese voluta fortemente dai re di Napoli e dal papato per favorire il pellegrinaggio al santuario della Madonna della Civita protettrice della città di Itri, in contrada Raino si devia dalla strada per prendere il sentiero che annualmente i devoti percorrono per andare in pellegrinaggio presso il santuario, successivamente si riprende la Civita Farnese per raggiungere l’Ostello Ossigeno. Sul percorso si incontrano molte edicole votive.

Cena, pernottamento e colazione presso Ostello Ossigeno: euro 45

15 GEANNAIO – Ostello Ossigeno – Fondi circa 15 Km

Dall’ostello ossigeno si prende il sentiero che costeggia il monte le Vele e raggiunge l’antico eremitaggio benedettino di San Vennitto, da qui attraverso sentiero CAI si raggiunge l’orto botanico in località crocette e la chiesa di Santa Maria Romana (o vallumana) con la caratteristica sorgente; dalla chiesa si imbocca il sentiero che porta verso Fondi passando per l’antico insediamento preromano di Pianara, recentemente indagato da archeologi delle università di Pavia e Siena. In ultimo si raggiunge Fondi e Villa Placitelli dove tra gli alberi di agrumi si possono scorgere i resti di un tempio dedicato alla dea egizia Iside. Merenda presso la Casa del Pellegrino.

INFO E PRENOTAZIONI 320 61 96 535

Pubblicità