“Islam. Siamo in guerra” l’ultimo libro di Magdi Cristiano Allam

1409254135-magdi-0ATTUALITÀ: Si è svolta lo scorso mercoledì 13 gennaio, presso l’Auditorium Comunale di Fondi, la presentazione del libro “Islam. Siamo in guerra” (2015, ed. Il Giornale) di Magdi Cristiano Allam, iniziativa organizzata dal Lions Club Fondi e dall’Unitre – Università della Terza Età di Fondi ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Fondi.

La serata è stata introdotta dai saluti del Presidente del Club Lions Fondi Prof. Nicola Zambigli e dalla Presidente dell’Unitre di Fondi prof.ssa Carmina Sepe, che hanno poi passato la parola ad Allam, il quale ha presentato la sua opera, in cui ha trattato un argomento di strettissima attualità, anche alla luce degli ultimi fatti di cronaca che hanno, certamente, sconvolto la nostra società.

Magdi Cristiano Allam, nato nel 1952 al Cairo, ma oramai cittadino italiano dal 1986, profondo conoscitore del mondo islamico, per 56 anni ha creduto in un “islam moderato”, fino a quando non è stato condannato a morte sia dai terroristi islamici sia dai “musulmani moderati”; nel 2008 si è convertito al cattolicesimo e nel 2013 si è dissociato dalla Chiesa per la sua legittimazione dell’islam.

ansa - magdi cristiano allam -
Magdi Cristiano Allam

E’ editorialista de Il Giornale ed autore di numerosi libri di successo sul terrorismo islamico, è stato il primo giornalista a subire un procedimento disciplinare per “islamofobia” da parte dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti ed a vincerlo, facendo trionfare il principio che è lecito criticare l’islam.

Ha denunciato il “Jihad by Court”, la guerra santa islamica attraverso i tribunali, una persecuzione giudiziaria che subisce per impedirgli di scrivere e di parlare contro l’islam, ha fondato l’Associazione “Amici di Magdi Cristiano Allam”.

islam-1200x1200“Nel mio nuovo libro – ha scritto l’autore – evidenzio come, in parallelo al Jihad, la guerra santa islamica scatenata dal terrorismo islamico dei tagliagole, che ci sottomettono con la paura di essere decapitati, e dei taglialingue, che ci conquistano imponendoci la legittimazione dell’islam, del Corano e delle moschee, l’arma vincente della strategia di islamizzazione dell’Europa è l’invasione demografica. E’ fondamentale conoscere la verità di ciò che sta accadendo dentro e fuori di casa nostra. Soprattutto è vitale essere consapevoli che siamo in guerra, che o combattiamo per vincere o saremo sottomessi dall’islam”.

di Enrico Duratorre

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.