Itri: Al Santuario della Madonna della Civita iniziati i lavori di recupero del Centro pastorale San Giovanni Paolo II

Pubblicità

Pubblicità

Sono iniziati i lavori di completamento delle opere di restauro del grande edificio annesso al Santuario della Madonna della Civita di Itri, dedicato a San Giovanni Paolo II e alla sua indimenticata visita pastorale avvenuta il 25 giugno 1989. Il progetto finanziato con i fondi 8 per mille alla Chiesa cattolica restituirà al Santuario la possibilità di ritornare ad esprimere al meglio la sua principale vocazione di centro spirituale e pastorale della diocesi di Gaeta e delle altre regioni da cui affluiscono migliaia di pellegrini e visitatori.

Il progetto prevede la realizzazione di una serie di interventi edili e impiantistici che restituiranno all’immobile decoro e funzionalità, con ampie sale, stanze di studio e cappella, destinati all’accoglienza dei pellegrini, alle attività pastorali della diocesi, delle parrocchie e delle associazioni, per la formazione e la spiritualità, nonché per convegni e conferenze.

Il costo totale del progetto è di oltre 773 mila euro, di cui 532 mila euro stanziati dalla Conferenza Episcopale Italiana e 241 mila euro a carico del Santuario. Per la realizzazione di questo ambizioso progetto il Santuario ha bisogno dell’aiuto di tutti. In questi giorni parte la campagna di raccolta offerte cui si potrà aderire diventando “donatore fedelissimo” impegnandosi cioè a contribuire alle opere di restauro con una donazione mensile oppure come “Donatore Speciale” scegliendo di dotare il Centro pastorale di quanto serve alla sua ristrutturazione e arredo.

I nomi e le offerte ricevute saranno periodicamente pubblicate sul bollettino del Santuario. Per dare il proprio contributo si potranno effettuare donazioni direttamente presso la sacrestia, oppure attraverso il conto corrente postale 12394045 intestato al Santuario specificando la causale: “Donatore Fedelissimo/Speciale opere di restauro Santuario” o anche attraverso conto corrente bancario IT03V0529673990CC0100032658.

Le offerte sono deducibili dalle imposte per gli aventi diritto. I benefattori possono richiedere la ricevuta al rettore oppure attraverso la mail amministrazione@arcidiocesigaeta.it.

Resta ancora aperta la progettazione e realizzazione di un’area museale dedicata all’esposizione degli ex voto e delle altre antiche memorie dei Pontefici e dei Santi che con la loro presenza hanno reso illustre il nostro più antico e caro Santuario.