La Compagnia Teatrale Costellazione porta in scena “La Cattedrale” all’Ex Claudia di Aprilia

13346404_627961590684978_7962036651220246249_n

CULTURA: La Compagnia Teatrale Costellazione non smette più di stupire sia gli spettatori che gli addetti ai lavori, con spettacoli di grande impatto emotivo ed intensa fisicità, che mietono successi non solo in Italia, ma anche all’estero.

13336012_628981263916344_5840107754156543981_nIl loro ultimo spettacolo in ordine di tempo ad essere premiato, è stato “Chocolat”, una storia bellissima che fa divertire e commuovere, ispirata all’omonimo film ed al romanzo della Harris, una storia piena di magia, spezie, sensualità, segreti oscuri e pregiudizi in cui il confine tra apparenza e verità è inafferrabile come il vento; al quale è andato il riconoscimento di “Miglior Spettacolo” al Teatro Bontempelli di Citerna (PG), nel corso della Rassegna Nazionale “IL Torrione”, rassegna teatrale a cui erano iscritte 40 compagnie.

13343028_627961614018309_1322379332149612807_nMa, Roberta Costantini, Marco Marino ed i loro ragazzi non si cullano certo sugli allori e domani saranno nuovamente in scena, ad Aprilia, sul palcoscenico del teatro della EX CLAUDIA di Via Pontina ad APRILIA, un ritorno a casa per la compagnia del sud Pontino, che porterà in scena, questa volta “La Cattedrale” spettacolo pluripremiato che nel corso degli anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti; 25 Premi Nazionali in due anni – Premio FERSEN alla Regia nel 2015 – Miglior Spettacolo Europeo nel 2014 al Festival APOSTROF di Praga – Sanding Oovation al Festival Internazionale di Porvoo – in Finlandia nel 2014.

13339646_627961597351644_781940190663800372_nUno spettacolo denso di emozioni, che racchiude una profondità abissale, permeata del mistero di tutte le vite trascorse che l’hanno animata; immersa in un tempo dentro un altro tempo, ciò che permane è la pietra, imbevuta di ideali, immaginazioni, conflitti, sofferenze e bisogni degli esseri umani.

Un intreccio di destini e di storie strappate all’oblio, che lasciano notevoli spunti di riflessione; interstizi di passato e contemporaneità, svelano cosa si nasconde tra le pieghe più riposte, quasi inaccessibili e marginali, così tanto impregnate del nostro presente, dove attori proteiformi mutano d’aspetto e di ruolo come in un rapido sfogliare di pagine, evidenziando un mondo di finzione, falsità, convenienza, in cui imperversano l’accattonaggio morale e la pochezza etica, così pericolosamente specchio della quotidianità odierna.

13339472_627961634018307_5616613169914341703_nLo spettacolo, liberamente ispirato a Notre Dame de Paris di Victor Hugo, riadattato da Roberta Costantini, che ne ha curato la drammaturgia e la regia, sottrae la narrazione alla centralità forzata del personaggio di Quasimodo per restituirla a quella coralità che ben rappresenta l’universalità delle grandezze e delle miserie dei vari personaggi di Hugo, su cui agisce Ananke, il Destino.

12510512_566558330158638_6457565667760727867_nLa scena scarnificata, popolata di metallo, introduce elementi anacronistici all’interno di un’ambientazione letteraria storica, nella quale i personaggi scolpiscono i rigidi materiali delle strutture scenografiche perennemente in movimento, mentre usano costumi e teli come elementi aggiuntivi di un incessante divenire.

Fiore all’occhiello, la collaborazione con l’artista Marco Lorenzetti, autore dell’illustrazione della locandina dello spettacolo, che annovera tra le sue opere l’illustrazione de “La storia de I Promessi Sposi”, riscritto da Umberto Eco, e “La storia di Gilgamesh”, riscritto da Yiyun Li, pubblicati rispettivamente da Biblioteca di Repubblica – L’Espresso.

Drammaturgia e Regia Roberta Costantini – Aiuto regia – Progetto luci – Consulenza musicale Marco Marino – Costumi Patrizia Lombardi – Illustrazione locandina dell’artista Marco Lorenzetti – Foto Lucia De Luise

Appuntamento con “LA CATTEDRALE” sabato 11 giugno ore 21:30 per l’Evento Crepino gli artisti -Teatro – Musica – Arti XX Edizione  presso la Ex Claudia di Via Pontina KM 46,600 ad APRILIA (LT)

Per maggiori informazioni, costi e prenotazioni si può contattare la Compagnia Teatro Finestra al numero 347.8561181

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo