La danza Capoeira sbarca ad Anzio.

I.T.E. Tallini Castelforte

capoeira 2Sono al Nomeldt in Anzio e sono alla serata conclusiva di danza Capoeira. La Capoeira nasce nel 1500 in Brasile. È’ un’arte marziale nascosta nel ballo praticata dagli schiavi deportati dall’Africa in Brasile. E’ definita arte marziale nascosta in quanto i movimenti di lotta si fanno con una base musicale, con canzoni di sottofondo e sembra di assistere a uno spettacolo di ballo. Davanti ai loro padroni gli schiavi non potevano lottare. Potevano solo ballare. Questa arte riunisce ballo, canto, lotta, autodifesa. Dopo il calcio la Capoeira in Brasile è lo sport più praticato. L’11 luglio a Villa Adele circa 15 maestri provenienti da Spagna, Italia e Brasile accompagnati da un gruppo di ballerini brasiliani hanno dato vita a uno spettacolo di danza Capoeira. Con questo evento è terminata una tournée del campionato europeo iniziato a Roma che s’è spostata in diversi paesi: Regno Unito, Malta e Spagna. In Brasile il prossimo 15 agosto ci sarà l’evento principale di Capoeira. In questa occasione si riuniranno tutte le scuole che insegnano la Capoeira nel mondo. Dopo la serata a Villa Adele, Hugo, un insegnante di Capoeira ha organizzato con Clinio e Pierpaolo, dell’associazione culturale Nomeldt, il 12 luglio la serata conclusiva. Si è ballato la Capoeira e, cosa da sottolineare in quanto rientra nella cultura brasiliana, il gruppo Capoeira ha offerto una cena brasiliana a tutti gli ospiti partecipanti. È uso e costume in Brasile che “chi ha di più” ha piacere di offrire a chi ha di meno. Bella la serata, travolgenti i ballerini, sempre sorridenti che ti coinvolgevano nella loro danza. Impossibile restare fermi. Grazie a Clinio e Roberto per la bellissima serata, grazie al gruppo di Capoeira per aver portato la loro parte più colorata della loro cultura brasiliana. Info: 3288814560.

Barbara Balestriericapoeira 1

I commenti sono bloccati.