“La Gaeta che vorrei” una nuova tappa del progetto Obiettivo Comune

DSC_4832ATTUALITÀ: Si terrà domani, 16 gennaio alle ore 17.30 presso la Sala Verde dell’Hotel
Serapo di Gaeta, l’incontro dibattito “La Gaeta che vorrei, idee, proposte e progetti della città”, incontro promosso dall’Associazione Obiettivo Comune; relatori, oltre il Presidente di Obiettivo Comune, Luigi Passerino, ci saranno diversi giovani professionisti, tra Sabina Mitrano,Raffaele Trano, Felix Adado, Eliana Talamas, Martino Drot, Enrichetta Cesarale, Cristiano Dell’Anno, Antonio Vaudo, Elisabetta Norcia, Roberto Marinaccio, Mirko Di Ciaccio.

“Esiste una generazione di venti-trenta-quarantenni a Gaeta, che è stata costantemente tenuta ai margini della cosa pubblica – ci dicono gli organizzatori – pur essendo sempre rappresentati come la grande risorsa di questa Città. Oggi le nostre  migliori menti sono costrette ad emigrare – continuano – mentre coloro che restano, vivono costantemente situazioni di ingiustizia dovute a privilegi e diseguaglianze, che rendono impossibile la liberazione delle tante potenzialità represse. Non  siamo così leggeri da attribuire le colpe solo a coloro che ci hanno amministrato – concludono – ma siamo certi che negli ultimi vent’anni la politica gaetana abbia inaridito la nostra cultura e le nostre radici, per darci in cambio promesse mai mantenute e improvvisazione nelle scelte politiche”.

DSC_4820Secondo i ragazzi di Obiettivo Comune non è più tempo solo di resistere, ma di passare all’azione, un’azione comune, che infranga l’illusione della salvezza individuale; le nuove generazione vogliono tutta un’altra Città, non più schiava di rendite, raccomandazioni e clientele, ma una Città che permetta a tutti di studiare, di lavorare, di inventare; che investa sui giovani, sull’innovazione e che valorizzi i talenti nostrani.

L’idea è quella di creare una città che sostenga chi perde il lavoro, chi lo cerca e chi non lo trova, chi vuole scommettere su idee nuove e ambiziose, chi vuole formarsi in autonomia; una città che entri davvero in Europa; da qui parte il grande progetto di crescita dal basso di Obiettivo Comune.

di Enrico Duratorre

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.